in

Ferrari F2002 venduta all’asta a quasi 6 milioni di dollari

Parte del ricavato andrà alla fondazione Keep Fighting creata dalla famiglia Schumacher in onore del campione

Ferrari F2002

La Ferrari F2002 guidata Michael Schumacher in Formula 1 è stata venduta all’asta da RM Sotheby’s durante un evento tenutosi sulla pista di Yas Marina (ad Abu Dhabi) in concomitanza con il Gran Premio di F1. L’offerta finale è arrivata a 5,9 milioni di dollari e, dopo aver aggiunto la commissione da applicare al prezzo finale, l’acquirente ha pagato la vettura 6.643.750 dollari.

Vi ricordiamo che una precedente asta di una monoposto F1 guidata sempre da Schumacher (nella stagione 2001) è stata venduta all’asta nel 2017 per 7,5 milioni di dollari. Una parte dei proventi della vendita andrà alla fondazione Keep Fighting creata dalla famiglia Schumacher dopo l’incidente del campione avvenuto nel 2013 che lo ha lasciato in gravissime condizioni.

Ferrari F2002
Ferrari F2002, rispetto ai precedenti modelli portò con sé svariate migliorie e modifiche

Ferrari F2002: la mitica monoposto ha ora un nuovo proprietario

La monoposto messa all’asta è la Ferrari F2002 con telaio n. 219, la stessa utilizzata dall’ex campione in più gare nella stagione 2002 in cui è riuscito a portarsi a casa diverse vittorie fra cui quelle del Gran Premio di Austria, Francia e San Marino. Le prestazioni offerte da questa vettura hanno permesso all’ex pilota di conquistare il quinto dei suoi sette titoli di F1.

Inoltre, nello stesso anno, Schumacher vinse il campionato con 6 gare d’anticipo, stabilendo un nuovo record, mentre Ferrari si portò a casa il Titolo Costruttori. Dopo il Gran Premio di Francia, il telaio n. 219 venne utilizzato come auto di prova. Da allora, la Ferrari F2002 è stata spostata in diverse collezioni private in tutto il mondo.

Ferrari F2002

Ad un certo punto, la vettura è tornata in Ferrari dove sono stati ricostruiti motore e trasmissione. Una volta completato il lavoro, la monoposto venne consegnata al nuovo proprietario sulla pista di prova di Fiorano.

Rispetto alle precedenti monoposto realizzate dalla Scuderia di Maranello, la Ferrari F2002 si propone come una monoposto decisamente diversa poiché troviamo diverse modifiche e migliorie rispetto alle precedenti F2001, F300, F399 ed F1-2000.

Ferrari F2002

Ad esempio, le fiancate sono più lunghe rispetto alla F2001 poiché l’abitacolo è stato spostato più avanti per via dell’implementazione di un serbatoio più grande. Oltre a questo, abbiamo dei deviatori di flusso molto più grandi che vantano una forte svergolatura.

Il muso della Ferrari F2002 è stato ulteriormente alzato in quanto il flusso aerodinamico è ottimizzato grazie all’effetto estrattore dei gas di scarico. La sospensione posteriore è stata modificata in modo da renderla più compatta. Il motore implementato sotto il corpo è il Tipo 051 V10 da 3 litri abbinato a un cambio semiautomatico sequenziale a controllo elettronico a 7 marce + retromarcia e alla trazione posteriore.