in

Binotto: “Il secondo posto non sarà mai abbastanza buono per la Ferrari”

Mattia Binotto ritiene che il secondo posto nel campionato mondiale di F1 “non sia mai abbastanza buono” 

Mattia Binotto

Questa era la stagione in cui la Ferrari pensava di poter impensierire seriamente la Mercedes fino ad Abu Dhabi . Ma dopo che la Mercedes ha dominato la metà iniziale del campionato del mondo di F1, si era capito che le cose non sarebbero andate così. Il boss del team Mattia Binotto sta pianifica un “inverno intenso” e ritiene che il secondo posto nel campionato mondiale di F1 “non sia mai abbastanza buono”.

Charles Leclerc e Sebastian Vettel hanno iniziato a raccogliere vittorie dopo la pausa estiva. Binotto inizia la sua ultima anteprima della stagione mettendo in evidenza i miglioramenti, ma riconosce anche che la squadra deve puntare più in alto.

Naturalmente finire secondo non sarà mai abbastanza buono per la Ferrari e non vediamo l’ora di un inverno molto intenso per continuare a migliorare come gruppo. L’obiettivo è tornare più forte per essere all’altezza delle sfide che ci attendono. Certo, abbiamo avuto alti e bassi: la prima parte della stagione non è andata come volevamo, ma certamente apprezzo il modo in cui siamo rimasti tutti insieme, ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo reagito “, ha detto Binotto.

“Particolarmente degno di nota è stato il modo in cui abbiamo reagito dopo la pausa estiva, con tre vittorie consecutive di fila e una serie di sei pole position consecutive, nonché la nostra vittoria a Monza, pochi giorni dopo l’incredibile celebrazione dei 90 anni della Scuderia , a Milano, di fronte a una grande folla. ”

Abu Dhabi è l’ultima gara di quella che è stata una lunga stagione per tutti. Per noi della Scuderia Ferrari, è stato un anno di nuovi inizi, con i membri del team che assumono nuovi ruoli e Charles nel suo primo anno con noi e il nostro obiettivo era costruire le basi per il futuro “, ha aggiunto.