in

Jeep Gladiator: un esemplare custom si mostra al SEMA Show 2019

Il pacchetto di modifiche include nuovi paraurti, parafanghi, cerchi, pneumatici e tanto altro ancora

Jeep Gladiator ZeroTo60Designs

In seguito alla presentazione del Jeep Gladiator, la Wrangler ora non è l’unica vettura a poter essere personalizzata all’estremo con i vari accessori sviluppati sia da Mopar che dalle varie società di aftermarket.

Anche se la scelta è ancora limitata rispetto a quanto è possibile trovare per l’iconico fuoristrada, le prime società hanno iniziato già a presentare qualche esemplare particolare.

Jeep Gladiator ZeroTo60Designs
Jeep Gladiator by ZeroTo60Designs

Jeep Gladiator: ecco l’esemplare personalizzato da ZeroTo60Designs mostrato all’evento di Los Angeles

Ad esempio, ZeroTo60Designs ha preso parte al SEMA Show 2019 di Las Vegas con un Jeep Gladiator customizzato realizzato per la Line-X, una società specializzata in rivestimenti per esterni. Il pacchetto include nuovi griglia anteriore, paraurti, parafanghi, pannelli delle portiere, cerchi e pneumatici personalizzati, coprisedili e altro ancora.

Vi ricordiamo che il Jeep Gladiator è stato presentato per la prima volta durante il Salone di Los Angeles 2018 come pick-up di medie dimensioni. Le vendite, invece, sono iniziate nella primavera del 2019.

Abbiamo di fronte il primo pick-up della casa automobilistica americana arrivato dopo il Comanche, uscito di produzione nel 1992. Come sicuramente molti di voi sapranno, il veicolo trae forte ispirazione, sia internamente che esternamente, dalla sorella minore Wrangler.

Jeep Gladiator ZeroTo60Designs

In questo momento, è possibile scegliere quattro allestimenti diversi: Sport (base), Sport S (medio), Overland (lussuoso) e Rubicon (off-road). Al lancio era disponibile, in edizione limitata (solo 4190 esemplari), il Jeep Gladiator Rubicon Launch Edition.

Per quanto riguarda le motorizzazioni, il pick-up nasconde sotto il cofano un motore benzina Pentastar V6 da 3.6 litri in grado di sviluppare una potenza di 280 CV. Tuttavia, nei prossimi mesi arriverà il propulsore turbodiesel EcoDiesel da 3 litri.

La versione con powertrain benzina è abbinato a un cambio manuale a 6 rapporti mentre come optional è possibile abbinare la trasmissione automatica a 8 marce (la stessa disponibile sulla Wrangler). Proprio come quest’ultima, anche il Jeep Gladiator dispone della trazione integrale.