in

Charles Leclerc: focus Interlagos

Non si potrà dare nulla per scontato a Interlagos per Charles Leclerc. La sostituzione della power unit influirà sulla posizione in griglia

Charles Leclerc

Non sarà una gara semplice per Charles Leclerc quella da vivere a Interlagos, in Brasile. Il giovane pilota Ferrari non potrà combattere per la prima fila dello schieramento in questo penultimo appuntamento della stagione. La sua SF90 infatti sarà sottoposta al cambio della power unit, cosa che gli riserverà una retrocessione sulla griglia di partenza visto che ricorrerà ad un ulteriore propulsore rispetto ai tre consentiti per regolamento. Le posizioni saranno 10 se sarà cambiato l’ICE o 20 se dovessero sostituire anche la MGU-H.

La scelta deriva da una volontà conservativa del team che dopo i problemi di Austin ha deciso di agire in questo modo. Mattia Binotto a tal proposito si è infatti espresso così: “con Charles cercheremo di gettarci alle spalle i problemi patiti ad Austin, ripartendo proprio dal Brasile. Charles disporrà di una nuova power unit, sperando così di finire in crescendo questa stagione”. Poi ha proseguito aggiungendo che “ciò sarà importante al fine di cercare conferme sul fatto che stiamo facendo progressi e provare a portare questo stato di forma per la pausa invernale”.

Nel 2018 Leclerc fece grandi cose in Brasile

Lo scorso anno Charles Leclerc in Brasile ottenne l’ingresso in Q3 durante le qualifiche. Grazie al fatto di rimanere in pista senza seguire l’ordine dei box che prevedeva una gestione conservativa, puntando a tenere lontano il rischio di girare con le slick su un tracciato già umido. Il monegasco la domenica giunse settimo al traguardo, alle spalle di Mercedes, Red Bull e Ferrari.

Lo stesso Leclerc ha detto che ha apprezzato da sempre il tracciato di Interlagos, anche ai videogiochi, ricordando anche che il Brasile è la terra di Ayrton Senna che è l’idolo del monegasco. “In Brasile c’è ovviamente una grandissima passione per il nostro sport, ma è anche la terra di Ayrton Senna. Ayrton è il pilota al quale probabilmente mi sono ispirato sempre di più”.

Il pilota Ferrari ha quindi aggiunto “quando giocavo con i videogame sceglievo sempre il tracciato di Interlagos. Ne sono quindi un convinto sostenitore. A San Paolo però il meteo può essere imprevedibile e questo influisce, come è ovvio, sulle condizioni della pista che cambiano di giorno in giorno e in determinate condizioni possono rappresentare una possibile variabile”.