in

Gordon Ramsay porta in pista la sua collezione di Ferrari (e non solo)

Amici, familiari e lo stesso chef hanno portato sul circuito di Brands Hatch diversi bolidi

Gordon Ramsay garage Ferrari

Gordon Ramsay, famoso cuoco scozzese, ha deciso di portare per la prima volta in assoluto in pista e nella stessa giornata tutte le sue auto da collezione presenti nel garage, ad eccezione della recente Ferrari Monza SP2. L’obiettivo di questo speciale evento è stato quello di divertirsi con amici e familiari. Il tracciato scelto da Ramsay per questa particolare esperienza è quello di Brands Hatch.

Su questo circuito, oltre alla McLaren Senna e alla Porsche 918 Spyder, Gordon Ramsay ha portato anche alcune vetture di Maranello fra cui un esemplare de LaFerrari Aperta, una LaFerrari coupé e una F12tdf. Da notare che per alcune vetture, la clip ha dedicato una parte esclusiva in cui si vede Gordon Ramsay sfrecciare sul circuito di Brands Hatch.

Gordon Ramsay garage Ferrari
LaFerrari Aperta di Gordon Ramsay

Ferrari: il noto chef Gordon Ramsay porta in pista tutte le sue rosse

La passione dell’imprenditore inglese nei confronti delle supercar realizzate dal cavallino rampante è nota un po’ in tutto il mondo e inoltre si fa vedere spesso in giro con esse. Purtroppo, è difficile stabilire il prezzo complessivo dell’intera collezione ma sicuramente parliamo di svariati milioni di euro che certamente non mancano al noto personaggio televisivo.

La supercar del cavallino rampante più esclusiva presente nel gruppo è LaFerrari assieme alla sua variante scoperta. Abbiamo di fronte una sportiva ibrida prodotta dalla casa automobilistica modenese dal 2013 al 2016 come successore della Ferrari Enzo.

Gordon Ramsay garage Ferrari

La presentazione ufficiale del bolide è avvenuta il 5 marzo 2013 durante il Salone di Ginevra e contemporaneamente su un sito Web dedicato. Si tratta di uno dei primi modelli di serie dello storico marchio italiano a disporre del sistema HY-KERS che consente di recuperare energia in frenata e in curva da sfruttare per avere più potenza motore.

LaFerrari è stata proposta in soli 499 esemplari (in realtà è stato costruito anche il n°500 venduto all’asta per raccogliere fondi per i terremotati del Centro Italia nel 2016 sotto richiesta di Sergio Marchionne). A livello di specifiche, LaFerrari dispone di un motore V12 da 6.2 litri capace di erogare una potenza di 800 CV a 9000 giri/m e 700 nm di coppia massima a 6750 giri/min.

Gordon Ramsay garage Ferrari

Tuttavia, il sistema di recupero di energia HY-KERS riesce ad aggiungere ulteriori 163 CV per un totale di 963 CV e oltre 900 nm. Grazie al gruppo propulsore, il bolide è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in meno di 3 secondi, da 0 a 200 km/h in meno di 7 secondi e da 0 a 300 km/h in 15 secondi mentre la velocità massima raggiunta supera i 350 km/h.

Questi numeri hanno permesso a LaFerrari di diventare la stradale più prestante prodotta fino ad allora. Oltre al potente propulsore, la supercar vanta un design sicuramente innovativo, realizzato dal Centro Stile Ferrari sotto la direzione di Flavio Manzoni.