in

FCA apre un nuovo Battery Hub nello stabilimento di Mirafiori

Al’interno del nuovo impianto verranno prodotte le batterie dei futuri EV dei vari brand di Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler Automobiles ha annunciato nelle scorse ore l’apertura del nuovo Battery Hub a Mirafiori. Si tratta di un impianto che si occuperà di produrre le batterie per i futuri modelli 100% elettrici dei vari brand del gruppo automobilistico italo-americano quali Alfa Romeo, Fiat, Jeep, Lancia e Maserati.

Il progetto prenderà il via nella prima parte del 2020 e avrà l’obiettivo di rappresentare un nuovo tassello nella strategia della mobilità elettrica di FCA. In merito a ciò, Pietro Gorlier, COO di FCA EMEA, ha detto: “L’industria dell’auto sta cambiando profondamente e uno dei principali trend di cambiamento è legato proprio all’elettrificazione. Grazie alla realizzazione del nuovo centro di assemblaggio di batterie a Mirafiori, FCA accelera la spinta verso l’elettrificazione aggiungendo un nuovo tassello all’ecosistema. Che parte dalla filiera di fornitura per arrivare al supporto cliente”.

Pietro Gorlier
Pietro Gorlier, COO di FCA EMEA

Battery Hub: FCA apre un nuovo centro di assemblaggio di batterie nella fabbrica di Mirafiori

Gorlier conclude dicendo: “L’annuncio di oggi si va ad aggiungere alle numerose partnership siglate di recente sul fronte dell’infrastruttura di ricarica, dei servizi di Vehicle to Grid e quelli per la clientela delle vetture ibride e full electric, dall’Italia verso il resto del mondo“.

All’interno del Battery Hub di Mirafiori verrà creato un vero e proprio centro di assemblaggio di batterie per i futuri modelli dei vari marchi del gruppo automobilistico italo-americano. Secondo quanto dichiarato da FCA, verranno impiegate le ultime tecnologie disponibili nel settore e dei processi modulari e flessibili, sfruttando anche dei robot che collaboreranno attivamente con i lavoratori della fabbrica.

FCA fabbrica Mirafiori

Oltre a questo, l’Hub proporrà un’area in cui verranno effettuate delle attività di formazione continue e un processo pilota utile per effettuare test sui prototipi. La decisione di aprire il nuovo Battery Hub nello stabilimento torinese consentirà a Fiat Chrysler Automobiles di avanzare velocemente nel settore elettrico che in questi ultimi mesi si sta evolvendo sempre di più.

Sempre all’interno dell’impianto ci sarà un centro di assemblaggio completamente nuovo che avrà l’obiettivo di testare i componenti elettronici provenienti dai fornitori del gruppo guidato da Mike Manley. Circa 1200 dipendenti si dedicheranno alla produzione della nuova Fiat 500 elettrica che avverrà proprio nello stabilimento di Mirafiori a partire dal secondo trimestre del 2020.

fiat 500e vendite modello 2013 Usa

Secondo quanto affermato dall’azienda, verranno costruite 80.000 unità all’anno, anche se resta la possibilità di espansione. Sempre nella fabbrica torinese verranno prodotte le nuove GranTurismo e GranCambio di Maserati che saranno i primi modelli 100% elettrici del Tridente.

A queste si affiancheranno le Jeep Renegade e Compass in versione ibrida plug-in che verranno presto assemblate nello stabilimento di Melfi e l’Alfa Romeo Tonale la quale verrà assemblata a Pomigliano d’Arco.