in ,

Ferrari SF90 Stradale: due prototipi camuffati sfrecciano sul circuito di Fiorano

La casa automobilistica di Maranello prosegue con i test su pista della sua prima plug-in hybrid da 1000 CV

Ferrari SF90 Stradale test Fiorano

La potente Ferrari SF90 Stradale da 1000 CV è attualmente in fase di sviluppo. La conferma arriva da un video pubblicato su YouTube un po’ di giorni fa che vede protagonista due prototipi della prima ibrida plug-in di Maranello correre sulla famosa pista di prova di Fiorano del cavallino rampante.

Nonostante il passaggio alla tecnologia plug-in hybrid, la Ferrari SF90 Stradale riesce ancora ad emettere un rombo come una vera Ferrari. Vi ricordiamo che la vettura nasconde sotto il cofano un motore V8 biturbo da 4 litri da 780 CV a 7500 giri/min e 800 nm di coppia massima a 6000 giri/min, abbinato a due propulsori elettrici montati frontalmente da 110 CV ciascuno.

Ferrari SF90 Stradale test Fiorano
Ferrari SF90 Stradale, si sente il rombo nonostante si stratta di un’ibrida

Ferrari SF90 Stradale: la prima ibrida plug-in di Maranello è attualmente in fase di sviluppo

I tre powertrain riescono ad erogare una potenza complessiva di 1000 CV e 1200 nm. Nonostante la complessità dei componenti aggiuntivi del gruppo propulsore completamente elettrico, Ferrari è riuscita a mantenere il pacchetto finale sotto i 2000 chili (1570 kg per la precisione).

Secondo quanto dichiarato dalla casa automobilistica italiana, la Ferrari SF90 Stradale è in grado di scattare da 0 a 100 km/h in 2,5 secondi e da 0 a 200 km/h in 6,7 secondi. La velocità massima raggiunta, invece, è di 340 km/h.

Ferrari SF90 Stradale test Fiorano

Una volta arrivata sul mercato, la prima ibrida plug-in di Maranello si posizionerà al di sopra della 812 Superfast con il suo motore V12, nonostante il V8 singolo offra delle prestazioni inferiori. Il merito va al sistema ibrido che aggiunge 220 CV di potenza. Michael Hugo Leiters, CTO di Ferrari, sostiene che gli ingegneri del cavallino rampante sono stati attratti dalla prospettiva di aggiungere la trazione integrale.

Se ciò non bastasse, i motori montati sull’assale anteriore forniscono un controllo dinamico della trazione il quale offre vantaggi dinamici equivalenti a una riduzione di 200 kg del peso totale a velocità inferiori (sotto i 210 km/h). Gli ingegneri della casa automobilistica italiana sono riusciti ad integrare la tecnologia ibrida pur lasciando inalterata l’eredità dello storico brand.

Ferrari SF90 Stradale test Fiorano

In ogni caso, i due prototipi emersi nel video mettono in mostra due tappi del bocchettone di rifornimento del carburante su entrambi i lati. Il primo consente di ricaricare la batteria da 7,9 kWh che permette di percorrere fino a 25 km completamente in elettrico.

Secondo quanto dichiarato da Ferrari, entro il 2022 verranno introdotti sul mercato 15 nuovi modelli di cui il 60% saranno ibridi. La Ferrari SF90 Stradale rappresenta il primo passo verso questa nuova direzione adottata dal marchio modenese.