in

Fiat Chrysler trema dopo warning di Renault

Pirelli (-2,3%) e Fiat Chrysler (-1,8%) scivolano agli ultimi posti del Ftse Mib a causa di Renault

Fiat Chrysler e Renault

Renault SA ha trascinato le azioni europee al ribasso venerdì, mentre la contrazione più marcata dell’economia cinese in quasi tre decenni ha esacerbato le preoccupazioni per il rallentamento della crescita globale.

Pirelli (-2,3%) e Fiat Chrysler (-1,8%) scivolano agli ultimi posti del Ftse Mib a causa di Renault

La Renault è crollata del 12,7 per cento al minimo dal 2013 dopo che la società ha tagliato le sue entrate per l’intero anno e le previsioni sui profitti in un crollo generalizzato delle vendite di auto. A causa di ciò Pirelli (-2,3%) e Fiat Chrysler (-1,8%) scivolano agli ultimi posti del Ftse Mib.

Il mercato ora guarda con maggior timore ai risultati trimestrali di Fiat Chrysler Automobiles in arrivo il prossimo 31 ottobre, con l’aumento del rischio che anche il gruppo italo americano del numero uno Mike Manley non riesca raggiungere i target per l’intero 2019. Non sarà facile per FCA rispettare le previsioni di inizio anno. Renault ha rivisto al ribasso le previsioni sui ricavi 2019 che dovrebbero scendere tra il 3% e il 4%. Ricordiamo infine che al momento non vi sarebbe alcuna trattativa di fusione tra le due case automobilistiche dopo le discussioni degli scorsi mesi.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler Automobiles e Renault: gli analisti ricredono alla fusione

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento