in

Hamilton: la Ferrari pagherà se Leclerc sostituirà Vettel come numero uno

Lewis Hamilton ha criticato la Ferrari per la gestione dei suoi piloti ed in particolare per aver scaricato Sebastian Vettel come pilota numero uno troppo presto

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton

Lewis Hamilton ha criticato la Ferrari per la gestione dei suoi piloti ed in particolare per aver scaricato Sebastian Vettel come pilota numero uno troppo presto. Leclerc ha lanciato il guanto di sfida non solo a Vettel, ma a tutti i suoi rivali dalla pausa estiva, assicurandosi quattro pole position consecutive in vista del Gran Premio del Giappone di questo fine settimana.

La “priorità” che il caposquadra Mattia Binotto aveva attribuito a Vettel in pre-stagione sembra ormai un ricordo del passato, con la Ferrari che ha preso in mano la situazione per far tornare Leclerc di nuovo in vantaggio sul tedesco in Russia dopo che il quattro volte campione del mondo aveva ignorato gli ordini della squadra. Lewis Hamilton ha affermato che il desiderio della Ferrari di definire lo stato dei suoi piloti potrebbe causare problemi.

Hamilton ha detto: “È una dinamica interessante perché ovviamente Seb era il numero uno e ora chiaramente no. Dal tipo di energia, dalla prospettiva, stanno cercando di far salire Charles fino a diventare il nuovo numero uno. Va bene per una squadra? Non credo. Ma questa è la filosofia che hanno da sempre. Non ci lamentiamo perché abbiamo una buona filosofia, funziona davvero bene qui e non pensiamo di cambiare le cose molto presto.”

Lewis Hamilton ha paragonato la situazione alla sua stagione di debutto alla McLaren che si è conclusa con acrimonia e polemiche dopo che Fernando Alonso è diventato scontento di aver perso il suo status di numero uno in favore di Hamilton. “quando ero con Fernando era il numero uno assunto, ma a metà stagione hanno cambiato tutto. Quella dinamica è cambiata e ovviamente non è andata bene per la squadra.”