in

FCA inizia ad esportare in Italia le testate prodotte a Betim

La fabbrica di Betim è in grado di produrre 460.000 testate all’anno

FCA Betim testate

FCA ha iniziato ad esportare a Termoli le testate prodotte presso lo stabilimento di Betim (MG). Secondo il gruppo automobilistico italo-americano, fino al prossimo anno, saranno importate nel nostro Paese circa 100.000 pezzi.

L’operazione, in base a quanto dichiarato da Fiat Chrysler Automobiles, ha richiesto un investimento di 2 milioni di R$ (circa 443.081 euro) per adattare la linea di lavorazione che opera su 3 turni. Le testate saranno utilizzate in Europa per i motori Fire Evo da 1.4 litri benzina e diesel, utilizzati su Lancia Ypsilon e Fiat Panda, Qubo e 500.

FCA Betim

FCA: diversi investimenti attuati allo stabilimento di Betim per incrementare la capacità produttiva

La sezione motori presente nel sito di Betim è in grado di produrre 460.000 testate all’anno e inoltre produce la famiglia di propulsori Fire, Fire Evo e FireFly e le trasmissioni C-510 e C-513. La fabbrica brasiliana sta ricevendo anche un importante investimento pari a 500.000 di R$ (circa 110.771 euro) per iniziare la produzione del powertrain FireFly Turbo il prossimo anno.

Secondo FCA, con questo investimento, la fabbrica diventerà il più grande produttore di motori e trasmissioni in America Latina con una capacità di 1,3 milioni di unità all’anno. Cláudio Rocha, direttore di FCA Latam, ha detto: “L’impianto Powetrain di Betim sta ricevendo investimenti per diversificare la produzione ed espandere anche le esportazioni in America Latina ed Europa”.

FCA Betim

Alla fine del 2018, Antonio Filosa, presidente di FCA America Latina, ha dichiarato che il gruppo avrebbe effettuato diversi investimenti importanti per gli impianti di Betim e Goiana (PE) presenti in Brasile durante l’intero 2019. Tali somme saranno dedicate alla produzione di nuovi veicoli e motori, e quindi all’espansione industriale.

Con questi investimenti, Fiat Chrysler Automobiles dimostra di voler diventare sempre più protagonista nel mercato sudamericano e dunque a crescere ulteriormente già a partire dal 2019. Non ci resta che attendere i prossimi mesi per scoprire tutte le novità previste per il mercato brasiliano fra cui due nuovi SUV Fiat.