in

Kimi Raikkonen sul sesto tempo: “Sono un po’ deluso”

Il compagno di scuderia Antonio Rammarico partirà solo 13esimo

Kimi Raikkonen primo piano con cappellino e occhiali da sole

Il solito, incorreggibile, Kimi Raikkonen. Anche in questo week-end ha regalato perle di rara bellezza. Le prime voci indicavano un forfait in Belgio, dati alcuni comportamenti non professionali in vacanza, ragion per cui Alfa Romeo Racing si era premunita chiamando Marcus Ericsson, pilota titolare dello scorso anno e ancora nell’orbita della scuderia elvetica.

Successivamente, ecco un’altra versione: Kimi avrebbe accusato problemi allo stomaco, ma non come si credeva e potrà così correre domani pomeriggio. E, giusto per garantirsi ufficialmente il titolo di personaggio più discusso, oggi è finito in un alterco con un fan brillo. Insomma, i fan hanno tanto materiale meraviglioso da gustarsi in rete sul pilota finlandese.

Kimi Raikkonen non totalmente soddisfatto del sesto posto: “Sono un po’ deluso”

Non molti piloti si direbbero delusi dopo le qualifiche con sesto posto in griglia su Alfa Romeo. Eppure, l’ex campione del mondo non è totalmente soddisfatto, come racconta nell’intervista rilasciata ai giornalisti della britannica Sky Sports. “A causa di tutte le bandiere rosse la qualificazione è stata molto caotica. Il tempo sul giro è andato su e giù lungo l’intero tempo. Onestamente sono un po’ deluso, spiega.

“La velocità? Non è stata sulla sorpresa. Le condizioni vanno bene”

Sebbene Kimi Raikkonen ritenga ci siano margini di miglioramento, gli auspici sono buoni: “In vista della prima curva è un bel piazzamento. Più ti trovi davanti, più è sicuro”. Sulla velocità, aggiunge: “Non è stata una sorpresa non eravamo andati male nelle ultime gare. Ovviamente è un layout un po’ diverso. Siamo partiti lentamente ma poi siamo migliorati, abbiamo cambiato leggermente la macchina per le qualifiche.

Se riusciamo a far andare tutto per il verso giusto in un singolo giro possiamo essere molto veloci, come abbiamo visto in Q2, ma è stato difficile. Nell’ultimo turno avevamo un solo set di gomme nuove ed è stato complicato farle funzionare, da curva 1 fino alla fine. Potevamo avere un risultato migliore, ma non importa perché partiremo comunque sesti domani. Abbiamo ancora un bel po’ di lavoro da fare per trovare un bilanciamento della macchina, ma sta migliorando”

E sulle sue condizioni: “Va bene, posso guidare e questo è ciò che conta”, aggiunge Raikkonen. Ieri, conclusa la giornata delle libera, ha invece commentato: “Grazie per avermi chiesto della mia gamba: va bene. A parte questo non sono troppo contento di oggi. Il tempo sul giro è ok, ma abbiamo molto lavoro da fare con il set up dell’auto e io davvero credo, se avremo l’equilibrio giusto, potremo migliorare domani”.

Antonio Giovinazzi, il motore cede: “Molto rammarico”

Ancora una volta la sfortuna bersaglia Antonio Giovinazzi. Appena superata la Source nell’ultimo tentativo della Q1, il nuovo motore EVO Ferrari ha improvvisamente ceduto. “La macchina alla fine del primo tentativo era buonissima, peccato per questo problema: dobbiamo capire cosa è successo, ma c’è molto rammarico commenta il driver italiano a Sky -. Vediamo domani cosa può succedere. La gara comunque è lunga, vediamo se riusciremo a partire nonostante tutto a metà classifica con le altre penalità”.