in

FCA: sotto investigazione dall’FBI per corruzione

Mercoledì l’ente federale americano ha eseguito dei blitz

L’FBI sta indagando sul presidente della United Auto Workers Gary Jones per una serie di potenziali reati, compresi i rapporti finanziari inerenti l’associazione senza scopo di lucro fondata. Secondo quanto riporta The Detroit News sono in corso degli accertamenti atti a stabilire se l’uomo o altri funzionari sindacali abbiano speso quote associative illegalmente in California. Le autorità federali hanno preso in analisi alcuni pagamenti illegali ai funzionari UAW da parte di FCA.

FCA coinvolta in uno scandalo negli USA: 8 i condannati

Lo scandalo è scoppiato giovedì, un giorno dopo che una squadra di agenti federali ha emanato mandati di ricerca in sei sedi in quattro stati. Jones ha legami con metà dei siti di ricerca, tra cui la sua casa, l’ufficio regionale della UAW diretto una volta nel Missouri e la residenza di un funzionario della UAW che aiutò a gestire l’ente benefico di Jones. Il punto focale delle incursioni non era inizialmente chiaro, in quanto i documenti relativi al mandato di ricerca erano sigillati davanti al tribunale federale.

Le indagini vanno avanti da 4 anni sulla corruzione ramificata nell’industria automobilistica statunitense che ha portato ad accuse contro nove persone e otto condanne. Ricerche coincise con continui controlli sulle uscite della UAW a Palm Springs, in California, dove Jones ha tenuto conferenze annuali prima di divenirne presidente. Un team di agenti dell’FBI, dell’Internal Revenue Service e del Dipartimento del Lavoro ha dedicato più di un anno all’analisi di come i funzionari abbiano speso le quote dei membri in condomini, liquori, cibo e golf, mentre allo stesso tempo scavavano approfonditamente sull’ente no-profit di Jones, il 5 Game Changers Charity Fund.

Le dichiarazioni fiscali annuali per l’organizzazione benefica con sede nel Missouri, create nell’agosto 2014 al fine di aiutare i bisognosi, non erano disponibili giovedì e non sono comparse nei database online traccianti le organizzazioni non profit. Ma, stando ai registri IRS ottenuti da The News, l’organizzazione no profit di Jones avrebbe ricevuto 20.000 dollari da un ente di beneficenza legato a Joe Ashton, ex vicepresidente UAW e direttore generale della General Motors Co., che i pubblici ministeri hanno accusato di aver partecipato a un programma di corruzione multimilionario.

“Ogni volta che i soldi cambiano di mano, l’IRS proverà forte interesse”, ha dichiarato Peter Henning, professore di diritto della Wayne State University ed ex procuratore federale. “Stanno risalendo al denaro“. Jones non ha risposto a chi gli chiedeva commenti questo giovedì.

Grosse somme da donati ignoti

Ashton, nel frattempo, costituirebbe il funzionario sindacale anonimo che secondo i procuratori federali ha richiesto 550.000 dollari in tangenti ai rappresentanti sindacali e ha regalato un orologio da 4 milioni di dollari al suo chiropratico personale. Gli orologi furono acquistati con denaro proveniente da GM spettante agli operai. Le accuse sono contenute in un procedimento penale aperto all’inizio di questo mese contro l’ex funzionario della UAW Mike Grimes. Si imputa a Grimes la speculazione fraudolenta e il riciclaggio di denaro sporco; nonché di collaborare con Ashton e il fidato braccio destro, Jeff Pietrzyk, per ottenere tangenti dagli appaltatori UAW.

Ashton di Ocean View (New Jersey), non è stato accusato di illeciti. Né Jones, Pietrzyk né alcun funzionario della UAW lo hanno tirato in mezzo durante il blitz effettuato mercoledì. Ashton è vicepresidente della sua stessa organizzazione benefica, l’Ashton Fund, e fino al 2015 il suo consiglio di amministrazione comprendeva Pietrzyk, travolto dallo scandalo. Negli ultimi anni, l’organizzazione ha ricevuto 1,3 milioni di dollari, sebbene i donatori non siano stati identificati nei documenti fiscali. Queste, tuttavia, identificano il modo in cui il Fondo Ashton ha destinato parte del proprio denaro. Dal 2016-17, ha donato 20.000 dollari in beneficenza di Jones, secondo le dichiarazioni fiscali.

“Il denaro ricevuto da 5 Game Changer dal Fondo Ashton è stato donato a enti di beneficenza locali, come Heartland Habitat for Humanity a Kansas City … e Arlington Life Shelter in Texas”, ha dichiarato il portavoce della UAW Brian Rothenberg in una nota a The News. “E 5 Game Changers, un piccolo ente di beneficenza esentato da tasse, ha presentato tutti i moduli IRS appropriati che illustrano il bilancio. Qualsiasi voce sul fatto che 5 Game Changers abbiano agito in modo inappropriato è semplicemente infondata”. L’avvocato di Ashton, Jerome Ballarotto, non è stato raggiunto per un commento.

Perquisite due località nel Missouri

L’operazione federale di mercoledì ha incluso due località nel Missouri. Gli agenti hanno perquisito la casa di Vance Pearson, che prestò servizio nel consiglio di amministrazione supervisionando l’ente benefico di Jones. Pearson è subentrato a Jones come capo della UAW Region 5 vicino a St. Louis lo scorso anno. E l’ufficio a Hazelwood, nel Missouri. L’ente benefico di Jones è stato registrato nell’edificio adibito a uffici.

Pearson è anche collegato a un tipo di fondo finito all’attenzione governativa in un caso parallelo dell’indagine federale. Esso riguarda importi tenuti nascosti, vagamente regolate, controllate dai leader sindacali. A marzo, The News ha riferito che gli agenti si stavano accertando se il personale senior della UAW fosse costretto a contribuire economicamente alle somme originariamente stanziate per acquistare fiori in occasione dei funerali dei lavoratori automobilistici e se i dirigenti sindacali si intascassero i soldi.

Minacce di retrocessione ai dipendenti che non cooperavano

Gli investigatori si stanno chiedendo se i leader UAW abbiano minacciato di rimandare alla catena di montaggio collaboratori di alto livello se non avessero partecipato all’iniziativa capitanata da presidenti sindacali, vicepresidenti e direttori regionali, asseriscono tre insider. Fino a quest’anno Jones ricopriva l’incarico di presidente presso un fondo per i fiori chiamato Members in Solidarity.

Secondo i documenti di stato ottenuti da The News, “lo scopo di questa associazione è di promuovere gli interessi e il benessere dei suoi membri … fornire fiori ai malati e alle famiglie dei membri deceduti e agli amici del club”, tra le varie cause benefiche e solidali. In seguito all’elezione di Jones a presidente della UAW lo scorso anno, Pearson lo ha sostituito nel precedente ruolo, come attestano i registri aziendali. I contributi del fondo per i fiori sono stati volontari, ha detto Rothenberg a The News lo scorso marzo.

“Nessun dipendente UAW è stato costretto o forzato a contribuire a qualsiasi” fondo di fiori”, ha scritto Rothenberg in una dichiarazione. “La partecipazione è sempre stata su base volontaria e a discrezione della persona”. Pearson non ha risposto ai messaggi in cerca di chiarimenti.

Testimonianza di una pentita

La regione Pearson sovrintende a 17 stati, compresa la California. Ogni anno, organizza conferenze di formazione a Palm Springs. I funzionari della UAW avrebbero speso quasi 1 milione di dollari in quote associative dal 2014 al 2016 a Palm Springs per scopi di gestione sindacale o di gestione del lavoro poco o per nulla legittimi, secondo un testimone chiave del governo che sta aiutando gli investigatori.

I dettagli su Palm Springs sono attribuiti all’ex funzionario UAW Nancy Adams Johnson, dichiaratasi colpevole nel luglio 2018 di aver violato una legge federale sul lavoro, condannata a un anno e un giorno di prigione. Sta collaborando con le indagini in corso e non ha ancora passato un giorno in carcere. Questo perché potrebbe ottenere un deciso sconto di pena, se offrirà informazioni veramente utili, affermano le parti informate.

Ha anche riferito che l’ex presidente della UAW, Dennis Williams, ha ordinato ai subordinati di risparmiare i soldi del sindacato usando i fondi delle case automobilistiche di Detroit per pagare i viaggi, i pasti e l’intrattenimento dei sindacati. La casa di Williams vicino a Los Angeles è stata messa a soqquadro mercoledì. Williams, presidente del sindacato dal 2014 a giugno 2018, ha emesso la direttiva per alleviare la pressione sul bilancio del sindacato, ha detto agli investigatori Adams Johnson.

Allo stesso tempo, i principali funzionari della UAW hanno attinto dalle quote associative per finanziare lussuose spese, secondo i documenti del tribunale federale. “Nel 2014, 2015 e 2016, a Palm Springs, in California, funzionari di alto livello UAW hanno impiegato fondi UAW per cibo e vini di lusso, soggiorni di più mesi nei condomini e più partite di golf, motivandolo, nel caso, con legittimi incontri d’affari, secondo Adams Johnson. Le uniche spese relative a Palm Springs identificate nelle relazioni finanziarie della UAW per quel periodo sono le conferenze sulla leadership della Region 5.

Jones rischia il posto

Rothenberg, il portavoce della UAW, ha definito le spese di Palm Springs “ragionevoli”. Il focus di Palm Springs dell’indagine aiuta a spiegare parte delle azioni di mercoledì, secondo due fonti familiari con il tema. L’attenzione del governo su Jones e le incursioni a casa sua inviano un chiaro messaggio, secondo Erik Gordon, professore di affari dell’Università del Michigan.

“Dice che il governo crede che non sia perfettamente pulito”, ha detto Gordon. Durante le incursioni, un vicino di Jones vide agenti federali contando “batuffoli” di denaro nel garage del leader UAW. “Questa è la prova che dovrà essere spiegata”, ha detto Gordon. Per rimanere presidente, deve non solo non essere coinvolto, ma non esserne stato a conoscenza. Se sapeva di aver commesso un errore e non lo ha fermato, quella è la fine della sua presidenza”.