in

FCA: nuovo stop per la produzione a Melfi ma a settembre arriva la Jeep Compass “italiana”

Ecco le ultime novità sullo stabilimento di Melfi

Lo stabilimento FCA di Melfi, attuale sede di produzione della Fiat 500X e della Jeep Renegade, deve fare i conti con un livello produttivo molto basso dopo che, dal luglio dello scorso anno, si è registrata la fine della produzione della Fiat Punto, un modello che per tantissimi anni è stato il punto di riferimento dello stabilimento lucano. 

Nella giornata di oggi, la Uilm della Basilicata ha comunicato che lo stabilimento si fermerà per altri 30 turni di lavoro con un nuovo stop della produzione per la Fiat 500X e la Jeep Renegade che già hanno registrato diversi fermi produttivi nel corso degli ultimi mesi ed, in particolare, tra giugno e luglio. 

Le motivazioni date al nuovo stop produttivo per lo stabilimento di Melfi sono le “solite”. La sospensione dei 30 turni di lavoro, infatti, è legata al particolare “andamento del mercato” ed alla “situazione tecnico-produttiva e organizzativa” dell’intero sito di produzione lucano dove, nel corso dei prossimi mesi, inizieranno i lavori dei primi modelli previsti dal “Piano Italia”, il piano industriale di FCA per gli stabilimenti italiani del gruppo.

La Jeep Compass “italiana” in produzione da settembre

Le fonti sindacali confermano che la produzione delle prime unità della Jeep Compass nello stabilimento di Melfi è prevista per il prossimo mese di settembre. Tra poche settimane, il SUV compatto della casa americana diventerà ufficialmente italiano affiancandosi alla Jeep Renegade tra i modelli Jeep prodotti nel nostro Paese. 

Con l’inizio del mese di settembre verranno realizzate a Melfi le prime unità di pre-serie. L’avvio della produzione a pieno regime potrebbe, invece, essere programmato per la fine del 2019. Di certo, maggiori dettagli sulla questione dovrebbero arrivare nel corso delle prossime settimane con nuove dichiarazioni da parte dei dirigenti di FCA. 

Nuova Jeep Compass

La Jeep Compass prodotta a Melfi verrà esportata in tutta l’area EMEA e dovrebbe garantire un importante incremento dei livelli produttivi del sito lucano che, dopo la fine della produzione della Fiat Punto, uscita dal mercato senza eredi diretti nel luglio del 2018, ha iniziato a registrare notevoli difficoltà legate, soprattutto, all’impossibilità per Renegade e 500X di colmare le potenzialità produttive dello stabilimento.

Ricordiamo che, solo in Europa, la Jeep Compass ha venduto 37 mila unità nel corso del primo semestre del 2019 (con un calo dell’8% rispetto ai dati dello scorso anno) caratterizzandosi come il secondo modello Jeep più venduto dopo la Renegade, che ha raggiunto quota 43 mila unità vendute (+8%). A completare le vendite dei modelli prodotti a Melfi ci sono le 57 mila unità di 500X, in calo del 7% rispetto al 2018. 

Anche le ibride in arrivo a Melfi

Ricordiamo che Melfi sarà il punto di partenza del processo di elettrificazione della gamma di FCA. Nelle prossime settimane, infatti, è atteso l’avvio della produzione delle versioni plug-in hybrid della Jeep Renegade e della nuova Jeep Compass, due modelli chiave per la crescita di Jeep in Europa nel corso dei prossimi anni.

Da notare, inoltre, che, nei prossimi mesi, dovrebbe esserci il debutto anche della nuova Fiat 500X Sport, un progetto da tempo al centro di rumors ed indiscrezioni e oramai pronto per la presentazione ufficiale. Il progetto in questione sarà la versione plug-in hybrid della 500X e diventerà anche la nuova proposta top di gamma del crossover compatto del marchio italiano.

Ulteriori dettagli in merito alle novità in arrivo per lo stabilimento FCA di Melfi potrebbero emergere già nelle prossime settimane. Continuate a seguirci per saperne di più.