in

Bosch: “Nel 2030 i motori saranno ancora benzina e diesel”

Stefan Hartung ‘Più sistemi per controllare le emissioni’

Bosch

Le Case automobilistiche mirano alla tecnologia elettrica con investimenti di lungo termine, ma nel 2030 il 75 percento dei motori venduti sarà ancora benzina o diesel. A prevederlo Stefan Hartung di Mobility Solution di Bosch, colosso tedesco fornitore di componentistica e sistemi, in un’intervista rilasciata ad Automotive News Europe (ANE).

Bosch: i motori diesel e benzina non se ne andranno tanto facilmente

”Se guardiamo al 2030 – ha dichiarato Hartung – circa tre quarti di tutti i veicoli avranno ancora un motore a combustione, anche se molti saranno assistiti dall’elettrificazione. E ci saranno propulsori benzina e diesel molto puliti, anche se più dovremo impegnarci per una combustione sempre più pulita e più dovremo applicare sistemi per il controllo delle emissioni. La divisione Mobility Solution, che vale il 61% del fatturato complessivo di Bosch a 47,6 miliardi (dati 2018), è attiva sia sulla piccola componentistica fino ai più avanzati dispositivi verso la guida autonoma.

Hartung: “La parola finale spetta al consumatore”

Stefan Hartung si è espresso sulle future evoluzioni che contraddistingueranno l’industria nel prossimo decennio. Secondo quanto sostiene il manager, bisogna prendere in esame vari aspetti e, in quanto Bosh, la regola numero uno è ascoltare innanzitutto il cliente finale. Ci sono due facce su ogni medaglia ha spiegato -. Da un lato l’industria, che deve servire il mercato, e che quindi fa evolvere le tecnologie sulla base delle nuove esigenze. Ma noi in Bosch amiamo l’innovazione e la portiamo sul mercato. Dato che non costruiamo veicoli, la forniamo (ai costruttori) ma sempre tenendo in mente il consumatore’‘.

Idrogeno e fuel cell

Nell’intervista ad ANE, il dirigente Bosch esprime un’opinione anche sull’idrogeno e sui sistemi di propulsione fuel cell. Questi ultimi nel 2030 deterranno una fetta importante del mercato. ”Pensiamo che entro una decina d’anni fino al 20% di tutti i veicoli elettrici si rifornirà di energia generate da fuel cell”. Il sistema si rivelerà utile soprattutto per una data tipologia di veicoli: “È la soluzione ideale per i mezzi da trasporto di dimensioni medie e grandi, specialmente per viaggi su lunghe distanze”.

Ed Hartung conferma che Bosch in questo momento, attualmente al lavoro con Powercell su questo tema, “sta lavorando a sistemi integrati in cui le celle a combustibile lavorano assieme ad una sezione ibrida a batterie. Un sistema, molto complesso, che può fornire, ai mezzi da trasporto, potenza extra per superare le salite o per allungare le percorrenze”.

 

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento