in

Binotto: il costante miglioramento di Leclerc dà alla Ferrari “fiducia nel futuro”

Mattia Binotto ha rivelato di essere rimasto molto colpito dal costante miglioramento e dalle capacità di Charles Leclerc

Charles Leclerc

Mattia Binotto ha rivelato di essere rimasto molto colpito dal costante miglioramento e dalle capacità di Charles Leclerc di imparare le lezioni in Formula 1. Il giovane pilota di Monaco è a soli 24 punti dal suo compagno di squadra Sebastian Vettel, quattro volte campione del mondo.

Sebbene non sia stata una stagione piacevole per il team del cavallino rampante, il passaggio di Leclerc alla Ferrari sembra aver funzionato. Nonostante non abbia vinto, le lezioni apprese adesso e l’esperienza dovrebbero mettere Charles Leclerc in una buona posizione per il futuro. 

Sapevamo che Charles era un talento, sapevamo che era molto forte perché lo abbiamo visto in GP3 e GP2. Tra i molti aspetti, quello che ci ha sorpreso di più è il miglioramento continuo che riesce ad ottenere gara dopo gara, è incredibile come impari dai suoi errori”, ha detto Binotto in un’intervista. “Abbiamo visto che il suo weekend in pista sta diventando più solido e redditizio e ha ancora spazio per la crescita: questo ci dà fiducia per il futuro”. 

In passato, la Ferrari ha sempre preferito piloti esperti. Dunque la mossa di Charles Leclerc è stata vista come un cambiamento di tattiche da parte della squadra italiana, Binotto non conferma se ne vedremo di più in futuro. Ma sostiene che Leclerc non era un rischio. 

“Non penso che convenga pensare al passato, invece occorre guardare al futuro senza rimpianti. Abbiamo collaborato con un giovane pilota con un pilota più esperto e ha funzionato. Siamo anche una squadra giovane e come approccio, c’è il desiderio di incontrare quelli con meno esperienza. Ma tornando a Charles, lo conoscevamo e sapevamo che … no, non era un rischio “, ha aggiunto Binotto.