in

Leclerc ammette che gli errori del 2019 pesano molto

Charles Leclerc ha ammesso di aver lottato per scrollarsi di dosso gli errori che gli sono costati punti e potenzialmente persino una vittoria

Charles Leclerc su Ferrari SF90

Charles Leclerc ha ammesso di aver lottato per scrollarsi di dosso gli errori che gli sono costati punti e potenzialmente persino una vittoria in un gran premio, fino ad ora nel 2019. Leclerc è andato fuori da un folle GP tedesco che avrebbe potuto dargli la prima vittoria, dopo i mancati successi in Bahrain e in Austria, sebbene il Monegasco non potesse essere biasimato in nessuna delle due occasioni.

Un errore che fa ancora male è il suo schianto contro le barriere durante le qualifiche in Azerbaigian, un fine settimana in cui Leclerc aveva mostrato tutto il suo potenziale per battere le Mercedes. Alla domanda se i suoi errori pesano ancora, Charles Leclerc ha detto al Corriere della Sera: “Sì, perché sono duro con me stesso. Non solo quello in Germania dove sono uscito sul bagnato, anche a Baku ho fatto un errore e ho sofferto tanto. Succede sempre così quando è colpa mia.”

Nonostante alcuni errori, Charles Leclerc si è adattato alla perfezione alla vita in Ferrari nella sua seconda stagione in Formula 1. Ha aggiunto: “Essere un pilota Ferrari richiede concentrazione, determinazione, dedizione. Con il tempo ti ci abitui, ma ogni volta che indossi la tuta da pilota hai una sensazione speciale. Poi sali in pista, entri in una bolla e pensi solo a guidare al meglio.”

Alla richiesta di ricordare il suo primo viaggio a Maranello, Leclerc ha aggiunto: “Ero con Jules Bianchi. Non era ancora in F1, lo stavo aspettando fuori dal cancello della pista di Fiorano. “Lo stavano intervistando, dovevo stare fuori perché non avevo un pass. Fissavo quel cancello nella speranza che un giorno sarei potuto entrare. Adesso lo attraverso spesso.”

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento