in

Londra: la polizia ora si affida ai droni autovelox

L’obiettivo principale è quello di scoraggiare la guida pericolosa

Droni polizia Londra

La polizia di Londra ha deciso di potenziare i controlli su strada. Assieme a tutor ed autovelox, ora la polizia londinese ha decido di aggiungere anche alcuni droni dotati di telecamere con l’obiettivo di controllare la velocità. In questo modo, le autorità della capitale del Regno Unito potranno infliggere multe ad automobilisti e motociclisti che esagereranno con l’acceleratore.

Grazie all’ausilio delle telecamere in dotazione, i droni potranno sorvolare nel cielo, sia ad alta che a bassa quota, ricoprendo il ruolo di veri autovelox volanti. Inoltre, la polizia londinese prevede di utilizzare questo nuovo metodo di controllo sia di giorno che di notte.

Droni polizia Londra
Droni, la polizia londinese è pronta a sfruttare un nuovo mezzo per riportare l’ordine su strada

Droni: la polizia di Londra affianca un nuovo mezzo a tutor ed autovelox

Le immagini catturate dai droni verranno inviate direttamente alla centrale della polizia di Londra dove qui gli agenti potranno verificarle per rilevare eventuali infrazioni. Oltre ad eccessi di velocità, si parla anche di altre manovre.

Durante la conferenza di presentazione, Andy Cox, capo delle unità stradali della MPS (Metropolitan Police Service), ha detto: “Vogliamo scoraggiare la guida pericolosa e speriamo che il messaggio venga recepito favorevolmente. I droni sono un’alternativa economica e sicura rispetto all’inseguimento in auto ad alta velocità. La nostra attenzione sarà rivolta solo ai guidatori pericolosi che mettono a repentaglio la loro vita e quella di altre persone”.

Vi ricordiamo che i limiti di velocità vigenti a Londra sono i seguenti:

  • Aree urbane: 30 mph (circa 48 km/h).
  • Centri abitati: 60 mph (circa 96 km/h).
  • Autostrade e strade a doppia carreggiata: 70 mph (circa 112 km/h).
Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento