in

Furti d’auto a noleggio 2018: +36% rispetto al 2017

Più di 4 auto rubate al giorno

Furti auto noleggio 2018

Dopo 4 anni di calo, i furti delle auto a noleggio a breve termine tornano a crescere. Il 2018, infatti, si è chiuso con quasi 1600 veicoli rubati, quindi più di 4 auto al giorno. Il danno inflitto agli operatori del settore supera i 10 milioni di euro.

Gli operatori di Campania, Puglia, Sicilia, Lazio e Lombardia sono in difficoltà vista la notevole diffusione di tale fenomeno. Secondo l’analisi fatta dall’Aniasa, l’associazione che rappresenta il settore dei servizi di mobilità (noleggio a lungo termine, rent-a-car, car sharing e così via) all’interno di Confindustria, questi dati rappresentano i furti che colpiscono il settore del noleggio di veicoli.

Furti auto noleggio 2018
I furti d’auto a noleggio a breve termine continuano a crescere in Italia

Furti auto: gli operatori di noleggio a breve termine subiscono una pesante perdita

Più nello specifico, gli operatori hanno subito, in tutto il 2018, 1594 furti di veicoli rispetto ai 1173 del 2017. Dunque, si è registrata una crescita del 36%. Basti pensare che ogni giorno vengono rubate più di 4 auto. Nelle regioni succitate, avvengono il 90% di tali episodi.

Proprio in queste aree turistiche, gli operatori nazionali ed internazionali stanno valutando l’effettiva redditività della permanenza. Il danno inflitto alle aziende, che propongono veicoli a noleggio a breve termine, è pari a 10,2 milioni di euro in tutto il 2018 contro i 7,8 dell’anno precedente (+32%).

Per fortuna, sempre lo studio fatto dall’Aniasa, ha rivelato che la percentuale di ritrovamento delle auto rubate è cresciuta passando dal 46% del 2017 al 49% del 2018. Questo grazie alle nuove tecnologie implementate nelle vetture noleggiate. Gran parte dei recuperi avviene nelle 48 ore successive al furto grazie all’ausilio di sistemi satellitari e di radio-frequenza.

Looks like you have blocked notifications!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento