in

La frustrazione di Vettel aumenta nella prima giornata di prove libere del GP di Francia

Il pilota tedesco della Ferrari ammette che gli aggiornamenti non sembrano aver funzionato

Sebastian Vettel
Sebastian Vettel

Un venerdì frustrante nel Gran Premio di Francia per la Ferrari è diventato ancora più spiacevole, visto che Sebastian Vettel ha ammesso che il pacchetto di aggiornamenti della Scuderia per il Paul Ricard non ha funzionato come sperato. La Ferrari ha portato una nuova ala anteriore a Le Castellet. Presenti inoltre altri piccoli aggiornamenti alcuni dei quali però sono apparentemente stati ritenuti inutilizzabili in gara. La Mercedes ha dominato sia in FP1 che in FP2.

Vettel è rimasto dietro a Charles Leclerc in entrambe le sessioni il venerdì e ha confermato che i guadagni in termini di prestazioni che si aspettava in Francia non sono riusciti a concretizzarsi. La scoperta è servita solo ad oscurare ulteriormente lo stato d’animo nel box della Scuderia dopo che la FIA ha deciso che non avrebbe rivisto la penalità nel Gran Premio del Canada di Vettel, confermando il suo secondo posto dietro a Hamilton.

Riassumendo come si sentiva, Vettel ha detto ai giornalisti: “Non è così bello, ad essere onesti, c’è molto lavoro davanti a noi. Gli aggiornamenti non hanno portato quello che ci aspettavamo, quindi vedremo cosa possiamo provare a fare durante la notte, forse domani sarà un po’ meglio. Il caposquadra della Ferrari ha confermato che alcune parti non sarebbero state utilizzate nel corso del fine settimana. “Abbiamo portato qui alcune parti che erano importanti per noi da testare per capire la direzione dello sviluppo”, ha detto Binotto. “Abbiamo testato alcune parti, alcune delle quali verranno mantenute in macchina per il resto del weekend, altre invece no”. 

Sembra che tu abbia bloccato le notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento