in

FCA migliora l’offerta alla Renault per convincere il governo francese

Secondo indiscrezioni FCA avrebbe migliorato la sua offerta a Renault per convincere il governo francese

Renault e FCA

Il gruppo FCA non avrebbe voluto attendere la risposta di Renault e avrebbe lanciato una controfferta che migliora alcuni aspetti della proposta di fusione iniziale. La ragione è nientemeno che convincere il governo francese, che ha un considerevole pacchetto di azioni del gruppo e 2 seggi nel consiglio di amministrazione della compagnia, quindi ha un grande potere decisionale. La società francese ha confermato durante la scorsa settimana che stava studiando la fusione proposta da Fiat Chrysler Automobiles e che avrebbe dato una risposta definitiva questa settimana. I capi della società italo americana con sede nei Paesi Bassi non hanno voluto aspettare e hanno offerto ai francesi una serie di miglioramenti all’accordo iniziale.

Secondo un recente rapporto della Reuters, che cita fonti vicine a entrambe le società, l’unico motivo per questo improvviso miglioramento delle condizioni è quello di convincere il governo francese, che possiede il 15,01 per cento delle azioni del gruppo Renault e che è quindi uno dei grandi giocatori nel consiglio di amministrazione della compagnia con due posti in Consiglio. Tra i miglioramenti presentati troviamo nuovi dividendi per Renault e la garanzia di mantenere intatte le strutture dell’azienda e tutto il suo staff per 4 anni e non durante i 2 inizialmente previsti. Inoltre, FCA ha proposto che la sede della nuova società risultante venga spostata in ​​Francia e che il governo francese mantenga un seggio nel consiglio di amministrazione. Tra i vantaggi che entrambe le società possono ottenere con questa fusione, per FCA segnaliamo che la società avrebbe accesso alla tecnologia dei veicoli elettrici di Renault e alle piattaforme nei segmenti chiave in cui il gruppo italo americano necessita di un rinnovo urgente.

Sembra che tu abbia bloccato le nostre notifiche!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento