in

GP Monaco: Vettel “capitalizza” i problemi dei rivali

Approfittando dei problemi dei rivali, Vettel arriva secondo nel Gran Premio di Monaco

Vettel

Sebastian Vettel ha conquistato il secondo posto nel GP di Monaco di domenica, il suo miglior risultato di questa stagione, capitalizzando i problemi vissuti da altri piloti. Vettel ha iniziato il Gran Premio di Monaco dal quarto posto in griglia e non è riuscito a recuperare posizioni all’inizio. Rimanendo alle spalle delle due Mercedes e di Max Verstappen, ha visto la sua prima occasione di recuperare terreno quando in pista è arrivata la Safety Car, entrata in pista a causa dei detriti lasciati dal suo compagno di squadra Charles Leclerc. Proprio durante il pit stop, Verstappen è riuscito a scavalcare Valtteri Bottas. Tuttavia l’episodio ha sollevato le proteste di Mercedes e alla fine i giudici di gara hanno deciso di assegnare una penalità di cinque secondi a Verstappen per una partenza dai box giudicata come pericolosa. Invece Bottas è stato costretto a fermarsi di nuovo quando la sua W10 ha subito una foratura.

A causa dei problemi dei suoi rivali a fine Gran premio Vettel ha potuto festeggiare un ottimo secondo posto alle spalle del pilota Mercedes, Lewis Hamilton, che ha trionfato per la quarta volta nel 2019. “Ovviamente è stata una gara difficile da gestire”, ha spiegato dopo il gran premio il pilota tedesco. “A Monaco qualcosa può sempre succedere e anche oggi ciò è avvenuto. Vista la penalità di Max, ho cercato di rimanere sempre vicino a lui senza rischiare troppo.” Come i suoi rivali, anche Vettel ha avuto alcuni problemi di gomme verso la fine del Gran Premio, rivelando che le sue Pirelli stavano diventando molto calde. Ho faticato un po’ verso la fine della gara, volevo fare un po’ di pressione, ma ho faticato con le mie gomme posteriori. È stato un GP un po’ difficile ma ottimo per noi, ottimo per la squadra. Congratulazioni a Lewis per la vittoria”, ha concluso il tedesco.