in

Touring Superleggera partecipa al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019

Due vetture iconiche mostrano tutta la loro bellezza alla 90esima edizione del concorso

Touring Sciàdipersia Cabriolet

In questo momento si sta svolgendo il Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019 e Touring Superleggera sta partecipando con due speciali vetture: la Sciàdipersia Cabriolet e la Maserati A6G Gran Sport 2000 Coupé Frua.

In occasione della 90esima edizione del Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019, l’azienda milanese ha deciso di mostrare il secondo esemplare della sua speciale Touring Sciàdipersia Cabriolet, basata sulla Maserati GranCabrio, che rappresenta pienamente il lusso e la dolce vita. Abbiamo di fronte una vettura a 4 posti che unisce comfort ed emozioni dinamiche, nel nome delle vere granturismo.

Touring Sciàdipersia Cabriolet

Touring Superleggera: l’azienda milanese partecipa al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019

Come detto poco fa, quello mostrato è il secondo esemplare progettato da Touring Superleggera, caratterizzato da una verniciatura Qeshm Sunset. Parliamo di un colore chiaro e particolare che risalta le forme del modello.

L’abitacolo della speciale vettura, basata sulla Maserati GranCabrio, dispone di un rivestimento in pelle Foglizzo e un design bicolore in Ocra e Crema. A tutto ciò si uniscono le speciali cuciture a contrasto.

Touring Sciàdipersia Cabriolet

Tutta la potenza della Sciàdipersia Cabriolet arriva dal motore V8 aspirato da 4.7 litri del Tridente, uno dei pochi di questo genere disponibili ancora sul mercato. È praticamente lo stesso della Maserati GranCabrio, quindi sviluppa una potenza di 460 CV e 520 nm di coppia massima, abbinato alla trazione posteriore e al cambio automatico ZF a 6 rapporti con convertitore di coppia.

Touring-Sciadipersia-Cabriolet-1

Immagine 1 di 10

Touring Sciàdipersia Cabriolet

Come anticipato ad inizio articolo, Touring Superleggera ha mostrato anche uno speciale esemplare della Maserati A6G Gran Sport 2000 Coupé Frua in occasione del Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2019. Parliamo dell’esemplare con n° di telaio 2028, presentata esattamente dalla divisione Restauro dell’azienda milanese.

Come tutte le altre vetture restaurate dall’azienda italiana, anche questa Maserati dispone di uno speciale certificazione che ne garantisce un restauro a regola d’arte, eseguito seguendo delle specifiche tecniche. Il metodo utilizzato da Touring Superleggera prevede l’uso di parti di ricambio originali o realizzate ad hoc, vari metodi di costruzione e un’accurata ricerca storica.

L’esemplare mostrato al Concorso d’Eleganza venne prodotto appositamente per mostrarlo al Salone di Torino del 1952.

Maserati-A6G-Gran-Aport-2000-Coupe-Frua-1

Immagine 1 di 8

Maserati A6G Gran Sport 2000 Coupé Frua