in

Sabbatini: “Vettel è stanco della Ferrari”

Secondo il giornalista italiano a fine anno si potrebbe concretizzare uno scambio clamoroso

Lewis Hamilton e Sebastian Vettel

Secondo il giornalista italiano Alberto Sabbatini, che ha parlato su Pit-Talk, un clamoroso scambio tra Vettel e Hamilton sarebbe in cantiere. Sebastian Vettel ha un contratto con la Ferrari fino alla fine del 2020. Tuttavia, l’addio del tedesco alla fine di questa stagione non è un’ipotesi inverosimile. Il pilota tedesco sta ancora cercando il suo quinto titolo in F1, così come il suo primo con la squadra di Maranello. Ma sperare che ciò accada sembra molto difficile, soprattutto in questa stagione. Allo stato attuale, la superiorità della Mercedes su Ferrari è evidente, il che potrebbe anche comportare la risoluzione anticipata del contratto tra Vettel e la Scuderia.

Ma la cosa più sorprendente sarebbe non solo l’addio del tedesco alla Ferrari, ma il sensazionale scambio Vettel-Hamilton alla fine della stagione. Sempre più voci arrivano dal paddock, quindi questo scambio non può essere escluso. Da un lato, Mercedes che avrebbe piacere di vincere il titolo con un pilota tedesco, dall’altro lato, il team di Maranello, con Hamilton, che potrebbe coronare il suo sogno di correre con la scuderia del cavallino rampante. Il giornalista ha raccontato di un evento che si è svolto venerdì sera durante il fine settimana del Gran Premio di Spagna, all’interno del motorhome Mercedes. 

“C’è stata una serata all’ospitalità Mercedes, una specie di festa di tapas. C’erano persone di Mercedes e Ferrari. Ho chiacchierato con un tedesco che mi ha spiegato di cosa tratta questa operazione. È molto più concreta di quanto si possa pensare. In questo momento, le ripetute vittorie della Mercedes fanno scalpore e ci infastidiscono un po’. Ma i tedeschi non vedono la Mercedes come un qualcosa di veramente tedesco. E questo dà un sacco di problemi alla società che spende 400 milioni di euro l’anno per vincere la F1. Perché la Mercedes è percepita come un’entità britannica.” Sabbatini si riferisce al fatto che, nel team Mercedes F1, ci sono pochissimi tedeschi con le due squadre britanniche a Brackley e Brixworth. 

In Germania, al momento la Mercedes è percepita come una squadra extraterrestre. Era molto più tedesca quando c’era Nico Rosberg. I tedeschi si pentono molto di una Mercedes senza un pilota tedesco, in grado di dare una ventata di “germanicità” a questa squadra. Al momento il team è percepito come un qualcosa di inglese a cui viene dato il nome di Mercedes. Dunque per i vertici della scuderia sarebbe auspicabile reclutare un pilota tedesco. Ed è chiaro che Sebastian Vettel corrisponde al profilo cercato. Il pilota della Ferrari potrebbe essere convinto dal leader della società tedesca a lasciare Maranello alla fine della stagione, considerando anche l’impossibilità di vincere con il Cavallino Rampante nello stato attuale delle cose, come indicato all’inizio della stagione.