in

Ferrari sta seriamente considerando l’opportunità di entrare nella serie di F1 Esports

Il team del cavallino rampante starebbe seriamente considerando l’opportunità di entrare in Esports ed in particolare nella serie di F1 Esports

Ferrari

La Scuderia Ferrari starebbe seriamente considerando l’opportunità di entrare in Esports ed in particolare nella serie di F1 Esports. Tuttavia il team principal Mattia Binotto ammette che la società del cavallino rampante deve ancora prendere una decisione. La F1 Esports Series ha lanciato la sua stagione d’esordio nel 2017 e ha avuto un grande successo, con ulteriori estensioni nel 2018 con l’introduzione di squadre nel campionato. Nove dei costruttori ufficiali della Formula 1 hanno aderito al programma l’anno scorso, con alcuni team che hanno collaborato con gli attuali team Esports come Team Vitalty e Veloce Esports. Mercedes AMG Petronas Esports ha vinto il campionato inaugurale delle squadre l’anno scorso in maniera dominante, mentre Brendon Leigh ha conquistato il suo secondo titolo piloti dopo aver vinto la prima stagione nel 2017.

La Ferrari è stata l’unica squadra di F1 che ha deciso di non entrare nella serie l’anno scorso. Il team italiano ha voluto esplorare e vedere come la serie progredisce. Il produttore italiano è noto per il suo isolamento per progetti come il documentario di Netflix : “Drive To Survive” , dove sia Ferrari che Mercedes hanno avuto un coinvolgimento molto limitato nella prima stagione del programma durante il campionato di Formula 1 del 2018. Entrambe le squadre devono ancora decidere se prenderanno parte alla seconda stagione della serie di documentari e la Ferrari è ancora indecisa se costituirà la propria squadra di F1 Esports.

Ma parlando ad Autosport.com al Gran Premio di Spagna, Mattia Binotto ha parlato di come Esports stia suscitando interesse all’interno di Ferrari, pur non avendo ancora preso una decisione in proposito. “Gli esport stanno aumentando in termini di interesse e certamente come Ferrari stiamo guardando seriamente ad esso”, ha detto Binotto. “Non siamo ancora pienamente impegnati nel programma, ma è qualcosa in cui le discussioni sono in corso.