in

Michael Schumacher sognava di fare da manager a suo figlio Mick in F1

Willi Weber, crede che il sette volte campione del mondo sarebbe tornato in Formula 1 per fare da manager al figlio Mick

Michael Schumacher

L’ex manager di Michael Schumacher, Willi Weber, crede che il sette volte campione del mondo sarebbe tornato in Formula 1 per fare da manager al figlio Mick, se non fosse stato per l’incidente sciistico del 2013. Schumacher ha subito gravi ferite alla testa in un incidente nel dicembre 2013 e deve ancora affrontare una lunga strada verso la ripresa. Ma se non fosse stato per l’incidente, Weber è convinto che Schumacher avrebbe avuto un ruolo attivo nella supervisione della carriera di suo figlio Mick e lo avrebbe aiutato ad approdare in F1.

In un’intervista con Motorsport.com, Weber ha dichiarato: “Michael era ansioso di portarlo in Formula 1 e di gestirlo, come lo gestivo io. Sarebbe stato il risultato finale dell’intera storia. “. Mick Schumacher attualmente corre in Formula 2, avendo vinto il campionato europeo di Formula 3 lo scorso anno. Recentemente ha anche fatto i test di F1 per Ferrari e Alfa Romeo. Mentre il giovane sta attualmente beneficiando della guida del manager di Michael Schumacher, Sabine Kehm, Weber pensa che il suo ex protetto sarebbe stato molto utile se gli eventi fossero andati diversamente.

“Michael sa tutto”, ha detto. “Conosce le squadre con cui parlare, sa come funziona tutto, perché ha fatto tutte le esperienze da solo: questa era la sua ambizione”. Ha aggiunto: “Con suo padre, Mick ha un pesante fardello da portare, la gente lo paragonerà sempre a Michael e dirà:” Si chiama Schumacher, deve ottenere gli stessi risultati di suo padre “. Ovviamente questo è un enorme onere per il ragazzo. “Se Michael fosse ancora al suo fianco, le cose sarebbero completamente diverse, ma ora Mick rappresenta essenzialmente suo padre negli occhi della gente, questo è il problema, perché tutti lo confrontano e tutti dicono:” Deve ottenere gli stessi risultati “.