in

FCA investirà 355 milioni di dollari a Windsor, ma 1.500 posti di lavoro sarebbero ancora a rischio

Sebbene a Windsor sia stato confermato un grosso investimento di FCA, il pericolo licenziamenti non è stato ancora scongiurato

Fiat Chrysler Windsor
Fiat Chrysler Windsor

Il gruppo FCA prevede di investire milioni di dollari nel suo impianto di assemblaggio Windsor, ma la minaccia di licenziare 1.500 lavoratori non è ancora stata scongiurata. Il presidente nazionale di Unifor, Jerry Dias, il cui sindacato rappresenta i lavoratori canadesi, ha incontrato i rappresentanti FCA a Toronto mercoledì e ha detto che l’azienda prevede un investimento di 355 milioni di dollari nello stabilimento, per il nuovo minivan Chrysler Pacifica il prossimo anno.

Dias ha rivelato che sebbene l’investimento sia stato confermato, l’ipotesi di prevedere nuovamente il terzo turno non è stata ancora concretizzata. La portavoce della FCA Jodi Tinson ha rifiutato di discutere i dettagli dell’incontro. “Questo è stato un incontro privato tra Unifor e la società e quindi non faremo commenti su ciò che è stato discusso”, ha detto. Fiat Chrysler ha annunciato il mese scorso che avrebbe tagliato il suo terzo turno, a partire dal 30 settembre, per “allineare meglio la produzione con la domanda globale”, secondo quanto riportato dalla stampa alla fine del mese scorso.

Dias, nella sua intervista con la Free Press, ha rifiutato di fornire ulteriori dettagli sul futuro prodotto discusso nella riunione di mercoledì, dicendo che tocca a FCA fare gli annunci in proposito. Il rappresentante dei lavoratori comunque aspetta di incontrarsi di nuovo con Fiat Chrysler nelle prossime settimane per discutere delle preoccupazioni sul destino di diverse centinaia di posti di lavoro nello stabilimento di Brampton Assembly, che si trova sempre in Ontario.

Ti potrebbe interessare: Fiat Chrysler e Unifor: i dirigenti si incontrano per salvare i posti di lavoro a Windsor

FCA
Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento