in

Vasseur ha ammesso di aver incrociato le dita durante il GP della Cina per il motore di Kimi Raikkonen

Il team principal di Alfa Romeo Racing ha ammesso di aver incrociato le dita per Raikkonen in Cina

Frederic Vasseur

Il team principal di Alfa Romeo Racing, Fred Vasseur, ha ammesso di aver incrociato le dita durante il Gran Premio della Cina guardando la macchina di Kimi Raikkonen, poiché temeva che il propulsore del finlandese non arrivasse alla fine del GP. Raikkonen ha saltato la Q3 per la prima volta in questa stagione, ma è riuscito lo stesso ad arrivare in zona punti finendo al nono posto. Sia lui che la squadra adesso hanno 12 punti, con il compagno di squadra Antonio Giovinazzi che non è ancora riuscito ad ottenere nessun punto.

Il motore di Raikkonen ha retto, ma Vasseur ha ammesso i suoi dubbi sull’affidabilità della vettura del vecchio campione. “Ho incrociato le dita sul muretto”, ha detto parlando con la stampa. “Non è stato facile. Penso che nel complesso è stata una buona domenica per noi, abbiamo avuto una buona ripresa rispetto a ieri. Kimi è riuscito ad ottenere punti, anche se ha iniziato in 13 esima posizione, ha detto Vasseur. “Era un po’ turbato per non essere riuscito a superare Ricciardo e Perez alla fine, il che è un buon segno! Il ritmo c’è e penso che se avessimo avuto qualche giro in più saremmo anche riusciti a raggiungere i due piloti davanti. La temperatura nelle gomme anteriori si è abbassata, principalmente a causa del fatto che abbiamo perso carico aerodinamico”.

Ti potrebbe interessare: Raikkonen ritiene che in Cina il calo della temperatura degli pneumatici gli sia costato caro