in

Mercato auto: i prezzi al dettaglio crescono più dell’inflazione

Le vendite delle auto a gasolio, sia nuove che usate, diminuiscono sempre di più

Mercato auto prezzi dettaglio più inflazione

I prezzi al dettaglio delle auto è cresciuto di poco ma comunque di più rispetto all’inflazione. La notizia arriva dall’Osservatorio Autopromotec basandosi sui dati Istat e sui prezzi dei beni al dettaglio. L’analisi, inoltre, confronta quanto gli automobilisti italiani hanno speso negli ultimi anni per l’acquisto di una vettura.

A fine 2018, l’indice generale Istat ha ricevuto un incremento di 2,3 punti in più rispetto all’indice generale sui prezzi al consumo registrato nel 2015, ossia 100. La media ponderata per le spese riguardanti il settore automotive, invece, ha fatto registrare 3,4 punti in più, passando da 100 a 103,4.

Mercato auto prezzi dettaglio più inflazione

Mercato auto: l’Osservatorio Autopromotec pubblica un’analisi molto importante

L’indice per quanto riguarda le auto usate, invece, è calato di 6,3 passando a 93,7. Parlando proprio delle vetture usate, l’Osservatorio Autopromotec sostiene che la diminuzione dei prezzi per le vetture di seconda mano sarebbe attribuito al diesel e alle emissioni.

Si è verificato anche un effetto svalutazione per i veicoli diesel usati. Tutto questo ha influenzato anche le vendite delle nuove auto a gasolio che hanno visto una diminuzione, in termini percentuali, del 12,3% fra il 2017 e il 2018.

Infine, l’Osservatorio Autopromotec ha rivelato un aumento del settore aftermarket. In particolare, le spese per le riparazioni e la manutenzione sono aumentate di 4 punti percentuali fra il 2015 e il 2018, passando da 100 a 104. Le spese per i lubrificanti sono aumentate dell’1,7%, quelle degli accessori e dei pezzi di ricambio dell1,6% mentre quelle per gli pneumatici dell’1,7%.