in

Ferrari rivela il problema che è costato la vittoria a Leclerc

Il team principal di Ferrari Mattia Binotto ha spiegato che il problema che è costato la vittoria a Charles Leclerc è legato al motore e non al MGU-H

Charles Leclerc - Ferrari

Charles Leclerc ha accarezzato a lungo il sogno di ottenere una brillante vittoria nel Gran Premio del Bahrain, ma le sue speranze sono svanite a poco più di 10 giri dalla fine, quando la sua monoposto ha perso potenza e ha iniziato ad andare più lentamente venendo superata da Lewis Hamilton e Valtteri Bottas. Sebbene i messaggi radio che sono stati ascoltati in televisione indicavano che il pilota aveva avuto problemi con il suo sistema di recupero di energia MGU-H, il direttore del team Ferrari, Mattia Binotto, ha chiarito che il problema era legato solo al motore.

Binotto ha detto che stanno conducendo ricerche per cercare di trovare la causa del problema, e che saranno effettuati ulteriori controlli sia a Maranello che in vista del GP della Cina. “Stiamo ora esaminando il motore, quindi non abbiamo ancora una chiara spiegazione di quello che è successo”, ha detto. “È un problema al motore. Abbiamo avuto meno combustione in un cilindro, ma dobbiamo capire il motivo. Il motore tornerà a Maranello per sottoporsi a controlli accurati, perché quando succede qualcosa di simile, ci vuole tempo per effettuare le verifiche con attenzione.

Ma il motore ha comunque continuato a funzionare fino alla fine della gara. Lo utilizzeremo senza dubbio venerdì in Cina e avremo un intero venerdì per valutarne il comportamento, la funzionalità e le prestazioni. Alla fine per noi  per come si erano messe le cose è stato un terzo posto importante.” Binotto è sicuro che il problema avvenuto in Bahrain sia un incidente isolato e che risolverlo dovrebbe essere semplice. “È un problema unico che sarà facilmente risolto”, ha affermato. “Non è legato al modo in cui usiamo il motore o qualsiasi altra cosa, deve essere un guasto a un componente che ben presto scopriremo.”