in

Fiat Chrysler pronta a collaborare per la produzione di auto elettriche

Mike Manley, CEO di FCA, è aperto a possibili collaborazioni che possano aiutare la sua azienda a ridurre i costi di sviluppo di veicoli elettrici

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

Fiat Chrysler Automobiles, guidata dal suo CEO Mike Manley, è disposta a collaborare con altre aziende per finanziare in modo più efficiente la ricerca e lo sviluppo della tecnologia dei veicoli elettrici e autonomi. In questo modo, la società sarebbe in sintonia con Volkswagen, che è disposta a condividere la sua piattaforma MEB di auto elettriche con altri produttori e quindi a ridurre i costi.

“Se la più grande azienda automobilistica del mondo dice di voler condividere la sua piattaforma, non penso che ci sia altro da dire sull’importanza di collaborare con altre aziende”, ha detto Manley a Automotive News. “Se c’è una partnership appropriata che porta benefici sarei aperto a questo”, ha detto, ” La produzione di auto elettriche è ancora “più costosa della produzione di veicoli diesel o a benzina, quindi una collaborazione adeguata porterebbe importanti benefici economici”, ha spiegato Manley.

Insomma se davvero una collaborazione in futuro per Fiat Chrysler ci sarà, questa potrebbe essere orientata prevalentemente a condividere le spese per lo sviluppo delle nuove tecnologie. Nelle ultime ore si vocifera che una possibile partnership per FCA più che dall’Europa possa arrivare dall’Asia. Alcune società cinesi e coreane sarebbero disponibili ad unire le proprie forze con Fiat Chrysler per poter così continuare ad essere protagonisti del settore anche nel futuro.

Ti potrebbe interessare: FCA: Elkann spinge per un’alleanza con un altro gruppo