in

FCA dovrà risarcire i proprietari degli esemplari di Fiat Tipo bruciati

Dopo 23 anni dall’accaduto si conclude la questione legata alla vettura del marchio torinese

Fiat Tipo 1996

Fiat Chrysler Automobiles dovrà risarcire i proprietari di alcuni esemplari di Fiat Tipo che hanno preso fuoco in Brasile. In totale, sono 155.000 le unità coinvolte nel richiamo, a partire dai modelli del 1996.

Secondo quanto riportato nella documentazione ufficiale, le Tipo coinvolte hanno preso fuoco in seguito a una perdita di liquido del servosterzo caduto sulle parti calde del motore.

Fiat Tipo 1996

Fiat Tipo: FCA dovrà risarcire i proprietari degli esemplari bruciati 23 anni fa

A quel tempo, le vittime della auto bruciate formarono un’associazione chiamata Avitipo con lo scopo di intentare una causa contro Fiat. Il risarcimento avviene solo ora, 23 anni dopo l’accaduto.

Il problema adesso è che alcuni proprietari non si trovano più e inoltre ora questi dovranno fornire le prove di quanto accaduto, della propria Fiat Tipo bruciata.

Il richiamo emesso da Fiat riguarda le versioni della vettura importati dall’Italia e vendute fra il 1993 e il 1995. Il richiamo, invece, avvenne nel 1996, lo stesso anno in cui la Tipo debuttò nel mercato brasiliano. Dopo le varie ripercussioni, la produzione terminò nel 1998.