in

Fiat Chrysler sta per sospendere la produzione di cambi in Argentina, 250 posti di lavoro a rischio

Il gruppo italo americano avrebbe deciso di interrompere definitivamente la produzione da aprile

Fiat Cronos

Fiat Chrysler Automobiles sta per sospendere la produzione di trasmissioni nel suo impianto di Ferreyra in Argentina. La linea di produzione conta attualmente 250 operatori. I fornitori assicurano che la decisione sia stata già presa e comunicata. La società riconosce solo per il momento di aver implementato un piano di rotazione delle sospensioni di 150 lavoratori e ha aperto il pensionamento volontario a causa della bassa produzione. La svalutazione monetaria che ha colpito l’Argentina lo scorso anno ha causato un calo del 50% delle vendite nel mercato automobilistico nazionale.

Inoltre, il governo nazionale ha ripristinato i dazi alle esportazioni (tre pesos per ogni dollaro esportato) e sospeso le restituzioni alle esportazioni. Questo, aggiunto al fatto che l’economia del Brasile non si riprende alla velocità prevista, ha anche causato un forte calo delle vendite all’estero. L’impianto Fiat Chrysler di Ferreyra era destinato per l’80% alle esportazioni. L’anno scorso ha prodotto poco più di 55 mila unità di Cronos e per quest’anno aveva programmato di raggiungere le 100 mila, ma per ora arriverà solo a 48 mila.

Di questi veicoli, solo una parte utilizzava il cambio prodotto a Cordoba. Il piano era di passare da 30mila a 60mila, ma per ora la decisione è di avere 20 mila unità e, con questo volume, non è fattibile per l’azienda sostenere una linea di produzione. Eduardo Borri, capo della Camera delle industrie metallurgiche e componenti di Cordoba (Cimcc), ha dichiarato ieri che i fornitori “presumono già che FCA interromperà la produzione dei sistemi di trasmissione” nel corso del prossimo mese di aprile.