in

Fiat Chrysler e Bosch pagheranno una grossa multa al Minnesota, ecco il motivo

Il Minnesota riceverà circa 3,5 milioni di dollari da Fiat Chrysler Automobiles e Bosch

Fiat Chrysler USA Sede Insegna
Fiat Chrysler USA

Il Minnesota riceverà circa 3,5 milioni di dollari da Fiat Chrysler Automobiles e Bosch. Secondo una causa legale il gruppo italo americano ha installato un software realizzato da Bosch che è stato progettato per contrastare i test delle emissioni negli Stati Uniti. Cinquantadue giurisdizioni, tra cui il Minnesota, hanno citato in giudizio entrambe le società. La quota del Minnesota di un accordo nazionale di oltre 170 milioni di dollari sarà più di 1 milione di dollari da Fiat Chrysler e più di $ 2,4 milioni da Bosch, che è di proprietà di Volkswagen. Keith Ellison, Minnesota Attorney General, lo ha annunciato martedì.

Nonostante la transazione, Fiat Chrysler continua a sostenere che il software per computer nei suoi veicoli non era illegale e non era un tentativo di eludere le leggi sull’inquinamento. Inoltre, i possessori di veicoli sportivi Jeep Cherokee e di camion Ram 1500 dagli anni 2014-2016 avranno i sistemi di emissione dei loro veicoli riparati gratuitamente e riceveranno garanzie estese. Alcuni proprietari di veicoli potranno anche avere diritto a un risarcimento individuale. 

Per oltre un decennio, Volkswagen e Fiat Chrysler hanno venduto più di 13.000 veicoli con dispositivi illegali nel Minnesota. La truffa riguardava il software per computer che rendeva i veicoli conformi alle linee guida sull’inquinamento durante i test. Ma nelle loro prestazioni su strada le vetture incriminate stavano effettivamente oltrepassando fino a 35 volte i limiti legali.

Nel tentativo di attrarre acquirenti, Fiat Chrysler commercializzò veicoli con i risultati dei test delle emissioni fasulli come “Eco-diesel”. Più di 1.700 furono venduti nel Minnesota. “Fiat Chrysler e Bosch hanno falsamente promesso ai consumatori del Minnesota veicoli ecocompatibili, quando in realtà hanno venduto loro pesanti inquinatori che hanno danneggiato l’ambiente del Minnesota”, ha detto Ellison in una nota. “I giudici”, Ellison ha aggiunto, “ritengono entrambe le società responsabili per il loro schema illegale”.