in

Ferrari F8 Tributo: ecco perché non è stata costruita con una nuova piattaforma

La nuova Supercar V8 di Maranello è sinonimo di comodità e usabilità quotidiana

Ferrari F8 Tributo non costruita con nuova piattaforma

Alla base della nuova Ferrari F8 Tributo c’è una versione revisionata della piattaforma in alluminio usata per costruire la 488 GTB e la 458 Italia. Alla domanda sul motivo per cui la società non ha voluto utilizzare qualcosa di nuovo, Michael Leiters, responsabile tecnico di Ferrari, ha dichiarato a Road & Track che volevano assicurarsi che la nuova Supercar fosse utilizzabile quotidianamente.

Il cavallino rampante ha annunciato lo scorso anno che stava lavorando su una nuova piattaforma a motore centrale con un propulsore ibrido e molti pensavano che il successore della 488 l’avrebbe utilizzata.

Ferrari F8 Tributo non costruita con nuova piattaforma

Ferrari F8 Tributo: rivelato il motivo per cui non è stata usata una nuova piattaforma

Tuttavia, con lo scopo di garantire comodità e usabilità, Maranello ha deciso di non usarla sulla nuova Ferrari F8 Tributo ma di “conservarla” per un modello ibrido V8 che si piazzerà al di sopra dell’ultima Supercar.

In questo momento non abbiamo molti dettagli da fornirvi sulla prossima vettura ma sarà molto probabilmente un veicolo ibrido basato su una nuova piattaforma e con un design, interno ed esterno, revisionato.

Anche se la Ferrari F8 Tributo non la vettura che molti speravano di vedere, promette di dare serio filo da torcere alla McLaren 720S. Sotto il cofano, troviamo un motore V8 biturbo da 3.9 litri della 488 Pista pompato a 720 CV. Grazie alle numerose ottimizzazioni, inoltre, il veicolo pesa 40 kg in meno della 488 GTB.

Hai le notifiche bloccate!

Clubalfa.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato sulle nostre notizie SEGUICI QUI

Lascia un commento