in

Binotto: “Non c’è mai stata alcuna rivalità con Arrivabene”

L’attuale team principal della Scuderia Ferrari afferma che il rapporto tra i due è stato sempre positivo

Binotto e Arrivabene

Durante la stagione 2018 sono state numerose le voci provenienti da Ferrari, che hanno parlato di una guerra interna tra i fedeli di Arrivabene e quelli che volevano un cambio di passo con Mattia Binotto. Ferrari nonostante abbia avuto negli ultimi anni una macchina competitiva non è riuscita a portare a casa alcun titolo e questo è stato considerato un fallimento che ha colpito direttamente il responsabile del progetto, Maurizio Arrivabene, che infatti alla fine della scorsa stagione ha lasciato la scuderia del cavallino rampante. 

Mattia Binotto però parlando con la stampa nelle scorse ore ha negato di aver avuto problemi con il suo predecessore. Il nuovo numero uno di Ferrari ha dichiarato in proposito: “La mia relazione personale con Arrivabene è sempre stata buona. Non c’è mai stato alcun contrasto tra di noi. Qualche idea diversa l’abbiamo avuta solo nell’approccio, nella gestione del lavoro dei fine settimana di gara. Su queste cose semplicemente avevamo diversi punti di vista. “, assicura lo svizzero.

 Il fatto di essere diventato capo squadra è stato concordato con Arrivabene. È stata una decisione per la quale sono molto grato a Ferrari. La mia promozione è stata qualcosa di completamente inaspettato. Penso che Marchionne stesse cercando di rompere gli schemi, non solo in Ferrari, ma anche in Formula 1, nominando qualcuno che non aveva mai guidato un’auto come direttore tecnico. “, Ha continuato Mattia.

“Nella mia posizione, la cosa più difficile è concentrarsi sull’oggi, ma nello stesso pensare anche al domani per organizzare l’ intera struttura da qui al 2021. Quello che mi diverte è avere le redini in mano ed essere consapevole del fatto che ci sono anche i miei collaboratori che possono fare la differenza. Binotto sembra aver iniziato nel migliore dei modi la sua avventura di numero uno in Ferrari.