in

Alfa Romeo conferma di essere al lavoro su di una nuova entry level

Oltre al Tonale in cantiere potrebbe esserci un B-SUV erede della MiTo?

Alfa Romeo nuova entry level

Roberta Zerbi, numero uno di Alfa Romeo per l’area EMEA, sta rilasciando diverse dichiarazioni molto interessanti alla stampa. Dopo aver confermato che la versione di serie del Tonale sarà molto simile alla concept car, esposta da ieri al Salone dell’auto di Ginevra, la Zerbi ha confermato ad AutoExpress che Alfa Romeo è al lavoro su di una nuova entry level.

La manager di casa Alfa Romeo ha citato espressamente l’Alfa Romeo MiTo, la cui produzione è terminata lo scorso luglio, sottolineando che la nuova entry level di Alfa Romeo avrà cinque porte, a differenza della MiTo, e punterà a conquistare il pubblico femminile su cui la MiTo non è riuscita ad ottenere il successo sperato a causa della particolare carrozzeria tre porte. 

Da notare che la Zerbi ha specificato che, al momento, non è ancora stato deciso se la nuova entry level sarà effettivamente una “nuova MiTo” ma l’azienda sta comunque lavorando a progetto “al di sotto del Tonale ed al di sopra dello Stelvio”. E’ molto probabile, in ogni caso, che la nuova entry level di Alfa Romeo possa essere un B-SUV, un modello di dimensioni nettamente inferiori al Tonale che, potenzialmente, potrebbe espandere ulteriormente la gamma Alfa Romeo. 

Ricordiamo che già in passato si era parlato di un B-SUV per il futuro di Alfa Romeo ma le dichiarazioni di Roberta Zerbi rappresentano, di fatto, la prima conferma ufficiale in merito all’esistenza di un progetto di questo tipo. In futuro, quindi, la gamma Alfa Romeo potrebbe essere costituita da almeno tre modelli “rialzati” (B-SUV, Tonale e Stelvio) che potrebbero diventare quattro con l’aggiunta dell’E-SUV (evidenziamo che la Zerbi ha specificato che la casa italiana sta lavorando a qualcosa “al di sopra dello Stelvio). 

Per quanto riguarda le tempistiche, si tratta di progetti a lungo termine (come da tradizione Alfa Romeo di questi ultimi anni, purtroppo). Secondo quanto emerso in queste ore, il nuovo Tonale sarà pronto per la produzione a pieno regime solo nella seconda parte del 2020. Un ipotetico B-SUV firmato Alfa Romeo difficilmente vedrà, quindi, la luce prima del 2021-2022. 

Sottolineiamo che la dirigenza Alfa Romeo non ha diffuso alcun dettaglio in merito ad un’erede della Giulietta, attuale entry level della gamma del marchio italiano. Il futuro B-SUV potrebbe, di fatto, sostituire sia la MiTo che l’attuale Giulietta rappresentando l’unica porta d’accesso alla gamma del marchio italiano con buona pace dei puristi e degli appassionati del marchio che potrebbero contare sulla sola Giulia come modello “tradizionale” in attesa di scoprire quale sarà il futuro delle sportive GTV e 8C. 

Staremo a vedere quale sarà il futuro di Alfa Romeo. Di certo, nel corso dei prossimi mesi la casa italiana si concentrerà sul Tonale. Il nuovo C-SUV debutterà nella sua variante di serie, probabilmente, ad inizio del prossimo anno. Nei prossimi mesi, in ogni caso, potrebbero emergere diverse novità sul progetto. 

Fonte