in

Ferrari: Alesi non è sorpreso dalla scelta di puntare su Vettel

L’ex pilota di Ferrari non è sorpreso che a Maranello abbiano deciso di puntare sul tedesco

Ferrari SF90

In un’intervista rilasciata a Radio Sportiva, l’ex pilota di Ferrari, Jean Alesi, ha espresso la sua opinione sulla situazione in F1 sulla scia degli ultimi test preliminari a Barcellona la scorsa settimana. Del dualismo Leclerc-Vettel, ha detto, “Penso che il fatto di aver optato per un giovane pilota come Leclerc sia un incentivo per Vettel che ha perso lo scorso campionato per ragioni che nessuno ha capito nella seconda metà dello scorso anno”. “Leclerc è cresciuto alla Ferrari, conosce bene l’ambiente e non ha troppe pressioni perché Binotto gli ha ordinato di eseguire gli ordini della squadra e aiutare Vettel”.

“Non sfiderà il ruolo di numero uno di Vettel ma sarà sicuramente molto vicino: il piano di Ferrari è che Vettel vinca e Leclerc finisca secondo, ma la stagione è molto lunga e 21 gare sono molte.” Insomma secondo Alesi il tempo dirà come si evolverà questa intrigante sfida tra i due. Nel frattempo, otto giorni di test hanno rivelato che sia la Ferrari sia la Mercedes hanno buone macchine, la SF90 forse sembra aver iniziato in maniera migliore rispetto alla W10. Tanto che Vettel è riuscito ad ottenere il giro più veloce nel test. E il chilometraggio complessivo delle due monoposto del cavallino rampante è stato estremamente buono con 997 giri aggiunti alla nuova vettura dai loro due piloti.

Alesi ha detto a proposito dell’incombente scontro tra Ferrari e Mercedes: “A Montmelò abbiamo visto una Ferrari competitiva dal primo giro e questo vale oro. Sicuramente la Mercedes sarà molto forte, ma la Ferrari sembra essere più competitiva di quello che è stato l’anno scorso. La Mercedes si è presentata ai due test di Barcellona con due macchine molto diverse che non è un buon segno, significa che il loro progetto iniziale non ha portato quello che speravano sulla carta, mentre la scuderia di Maranello si è presentata con una macchina molto veloce e ha lavorato per svilupparla ulteriormente. ”

Vettel ha tutto per vincere il titolo mondiale, ora vediamo cosa succede. A Melbourne, che è una pista molto particolare, capiremo quasi immediatamente a che punto sono … ” Per quanto riguarda invece il resto delle squadre Alesi ha dichiarato: “Penso che la Red Bull con il motore di Honda sarà molto competitiva, la Renault ha fatto delle cose buone con Ricciardo e poi c’è l’Alfa Romeo che ha finita bene la scorsa stagione e con Giovinazzi e Raikkonen sarà in grado di fare bene”.