in

Fiat Chrysler investe 4,5 miliardi in Michigan, creando 6.500 nuovi posti di lavoro

FCA nelle scorse ore ha anunciato che sta pianificando la costruzione di un nuovo impianto a Detroit e investirà 4,5 miliardi

FCA Fiat Chrysler Automobiles

Fiat Chrysler ha annunciato martedì che la società sta pianificando la costruzione di un nuovo impianto di assemblaggio a Detroit e investirà 4,5 miliardi in cinque dei suoi attuali impianti del Michigan. I progetti proposti creeranno quasi 6.500 nuovi posti di lavoro e soddisferanno la crescente domanda dei suoi marchi Jeep e Ram, hanno dichiarato alcuni funzionari di FCA. La mossa include la produzione pianificata di due nuovi prodotti Jeep e modelli elettrificati. L’annuncio di martedì è l’ultimo passo di un riallineamento che FCA ha iniziato nel 2016. La domanda dei clienti si è spostata verso SUV e pick up, l’azienda ha interrotto la produzione di automobili e riorganizzato gli impianti in Michigan, Illinois e Ohio per espandere i marchi Jeep e Ram.

“Tre anni fa, Fiat Chrysler ha stabilito un percorso per accrescere la sua redditività basata sulla forza dei marchi Jeep e Ram riallineando le sue operazioni di produzione negli Stati Uniti”, ha dichiarato Mike Manley, CEO di FCA. L’annuncio di oggi rappresenta il prossimo passo di questa strategia. Permette a Jeep di inserire due nuovi modelli in nuovi segmenti che offriranno importanti opportunità di margine e consentiranno nuovi prodotti elettrificati Jeep, inclusi almeno quattro veicoli ibridi plug-in e la flessibilità necessaria per produrre veicoli elettrici completamente a batteria”.

I funzionari di Detroit hanno 60 giorni per rispettare i termini di un memorandum d’intesa, che richiede l’acquisizione di proprietà fondamentali per l’esecuzione di un progetto del complesso Eingine di Mack Avenue, hanno detto i funzionari di Fiat Chrysler. Gli ulteriori investimenti sono soggetti a tale negoziazione, hanno annunciato funzionari di FCA. Il gruppo italo americano avrebbe investito 1,6 miliardi per convertire i due impianti che compongono il Mack Avenue Engine Complex nel futuro sito di assemblaggio per la prossima generazione di Jeep Grand Cherokee e un SUV Jeep full-size a tre file e ibrido plug-in, aggiungendo 3.850 posti di lavoro per sostenere la produzione.

La società prevede di iniziare la costruzione del nuovo stabilimento di Detroit entro la fine del secondo trimestre nel 2019, con i primi veicoli a tre file che dovrebbero uscire dalla linea entro la fine del 2020 e il nuovo Grand Cherokee nella prima metà del 2021. Il North Assembly Plant riceverebbe un investimento di 900 milioni di dollari per riorganizzare e modernizzare la struttura per la costruzione della Dodge Durango e della prossima generazione di Jeep Grand Cherokee, che creerebbe 1.100 nuovi posti di lavoro nello stabilimento, sempre secondo quanto rivelato da Fiat Chrysler. Il rinato impianto Mack sarebbe il primo nuovo impianto di assemblaggio costruito a Detroit in quasi tre decenni.