in

Charles Leclerc non punta al titolo nel 2019

Il giovane monegasco parlando con la stampa si è detto contento di essere approdato in Ferrari ma deve imparare molto

Charles Leclerc

Charles Leclerc parla candidamente dei suoi primi giorni nella più famosa scuderia del mondo, la Ferrari: “Questa macchina è facile da guidare e veloce. Ma è troppo presto per dire quanto saremo forti ” ha dichiarato il giovane pilota monegasco giunto al suo quarto giorno di test a Barcellona. “Il mio primo impatto con la monoposto è stato subito molto buono, anche se mi rendo conto che sono solo test drive. La stabilità è molto buona e penso non possa essere migliore. Le differenze con la mia squadra dello scorso anno sono evidenti. Per me però questo passaggio e meno complicato di quello vissuto lo scorso anno. Il mio passaggio dalla Formula 2 alla Formula 1, è stato molto più complicato rispetto al passaggio da Sauber a Ferrari. Inoltre, la nuova Ferrari è una macchina molto facile da guidare, il che rende più facile i miei compiti da pilota.” ha dichiarato Charles Leclerc.

“Ma i test drive spesso rappresentano un bluff dunque non ci dobbiamo fare troppo affidamento. Sono sicuro che la Mercedes non ha svelato tutte le sue potenzialità. Ci sono così tanti punti interrogativi. Sappiamo che abbiamo una macchina forte. Non sappiamo quanto siano bravi gli avversari. Per quanto mi riguarda, mi piacerebbe fare bene a Melbourne, ma la gente non dovrebbe dimenticare che questa è solo la mia seconda stagione di Formula 1. Ho bisogno di tempo per crescere in questo ruolo. Arrivare in Ferrari vuol dire soprattutto che molte più persone mi riconoscono, specialmente in Italia. È carino in pista, però, per me è cambiato poco: voglio ancora ottenere il massimo da me, così come avveniva alla Sauber, lo stesso mi succede con la Ferrari. Non vado in Australia per vincere la prima gara. Il mio obiettivo è fare un buon lavoro. ” ha concluso Charles Leclerc.