in

Autonomous Driving and Enabling Technologies: il nuovo master organizzato da Unimore, UniTrento e FCA

Ecco il nuovo corso ideato per formare nuovi professionisti qualificati per il mondo dell’automotive

Autonomous Driving and Enabling Technologies FCA

Dato che il mondo dell’automotive è in continua evoluzione (come del resto tutti i settori), le figure professionali appartenenti a questo campo necessitano di una specializzazione sempre maggiore. Il master Autonomous Driving and Enabling Technologies è stato sviluppato proprio per affrontare senza problemi le sfide del futuro.

Grazie alla collaborazione tra Unimore (Università di Modena e Reggio Emilia), UniTrento (Università di Trento), Fiat Chrysler Automobiles (FCA), Centro ricerche Fiat e la Fondazione Bruno Kessler, è nato questo nuovo master universitario di secondo livello che si occuperà di formare dei professionisti qualificati per lavorare nel mondo dell’automotive e in particolare nello sviluppo di nuove tecnologie, come ad esempio la guida autonoma.

Autonomous Driving and Enabling Technologies FCA

Autonomous Driving and Enabling Technologies: ecco il nuovo progetto realizzato per i futuri professionisti

Autonomous Driving and Enabling Technologies è rivolto principalmente ai laureati magistrati di ingegneria dell’automazione, della telecomunicazioni, elettrica, meccanica, scienza, dei materiali, meccatronica, informatica, elettronica, aerospaziale, biomedica, chimica e astronautica.

Le lezioni del master partiranno a maggio 2019, dureranno un anno e saranno completamente in lingua inglese. La sede del corso sarà l’ateneo dell’Università di Trento mentre le ore totali saranno 1500 (esse si divideranno fra lezioni e laboratori pratici). Al termine del master si avrà la possibilità di fare un tirocinio di 7 mesi. Infine, il corso darà diritto a ricevere 60 crediti formativi universitari validi in tutta l’Unione Europea.