in

Fiat Chrysler continuerà a vendere berline in USA anche in futuro

Fiat Chrysler Automobiles non intende tagliare la sua gamma di auto come invece ha deciso di fare Ford

Dodge Challenger

L’industria automobilistica nei prossimi anni potrebbe spostarsi sempre di più dalle tipiche autovetture ai SUV e crossover in numero sempre maggiore, ma Fiat Chrysler Automobiles non intende tagliare la sua gamma di auto come invece ha deciso di fare Ford. Al contrario, infatti, il gruppo italo americano vede un futuro brillante per alcune delle sue auto. Poiché FCA ha un numero di produttori sotto la sua ala, è stato in grado di determinare quali dei suoi marchi rimarranno focalizzati sulle autovetture e quali no. Parlando con la stampa americana, il capo dei marchi di autovetture FCA Steve Beahm ha usato l’esempio di come Dodge Challenger e Charger continuino a vendere bene nonostante la loro età.

“Non posso negare che c’è stata una tendenza all’acquisto da parte dei consumatori di un minor numero di autovetture in tutto il settore”, ha ammesso. “Penso che la nostra azienda si sia accorta del cambiamento, forse anche più velocemente degli altri. E abbiamo fatto dei passi o dei cambiamenti all’interno dell’azienda per affrontare questi mutamenti del mercato. Ciò che abbiamo deciso è che, una volta accaduto, il nostro compito era quello di chiederci ‘Come facciamo a decidere quali dei nostri marchi rimarranno brand di autovetture?’ La risposta a questo quesito potrebbe arrivare proprio da Dodge Charger e Challenger. Le due auto grazie al loro stile inconfondibile sono riuscite a farsi largo sul mercato nonostante siano presenti ormai da molto tempo. 

Se Dodge Challenger e Charger dimostrano qualcosa, è che i clienti di Fiat Chrysler sono piuttosto affezionati a veicoli che si distinguono, anche se le auto sono sul mercato da molto e dunque probabilmente quello che conta è confermare quelle auto che a prescindere da tutto abbiamo dimostrato di riuscire a farsi notare in un mercato dove la concorrenza ormai ha raggiunto alti livelli. In ogni caso Fiat Chrysler ha intenzione di continuare a vendere berline in USA ma concentrerà le sue attenzioni solo su alcuni modelli tralasciando quelli che hanno dimostrato di non essere particolarmente apprezzati. 

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.