in

Fiat Chrysler prova una nuova strategia pubblicitaria in vista del Super Bowl

Le pubblicità per il Super Bowl di Fiat Chrysler sono state girate, ma non verranno trasmesse in televisione

Fiat Chrysler Super Bowl

Fiat Chrysler Automobiles ha lasciato il segno nella storia delle pubblicità del Super Bowl per anni con memorabili spot televisivi per le sue auto, pick up e SUV con le presenze o le voci di Clint Eastwood, Bob Dylan, Paul Harvey e persino Martin Luther King Jr. Quest’anno sarà diverso per il gruppo automobilistico italo americano. Le pubblicità per il Super Bowl sono state girate, ma non verranno trasmesse in televisione, almeno non ora. Invece, FCA sta abbracciando un panorama dei media in continua evoluzione pubblicando la propria pubblicità solo su piattaforme digitali. La casa automobilistica ha lanciato tre annunci martedì, due giovedì e altri due venerdì, tutti sui canali ufficiali del gruppo nei social media.

La società sta anche “suggerendo” una campagna Twitter live dei suoi marchi che si svilupperà durante il Super Bowl. Gli ultimi annunci (pubblicati venerdì) – “Roll Rams Roll” e “4th Quarter Fight” – hanno fatto riferimento a temi sia comici che più seri. La decisione di FCA di rinunciare alla pubblicità televisiva durante il gioco – alcuni spot potrebbero eventualmente arrivare in onda durante March Madness o altri eventi sportivi – è dovuta in parte a causa delle dimensioni della spesa pubblicitaria del Super Bowl. Ci vogliono infatti almeno 5,5 milioni di dollari per circa 30 secondi di pubblicità da mandare in onda durante l’evento sportivo che tiene incollati nelle poltrone oltre 100 milioni di americani. 

Anche i costi di produzione sono significativi. Giustificare milioni di dollari in pubblicità per un evento potrebbe sembrare difficile, ma Oliver Francois di FCA ha notato che la pubblicità relativa al Super Bowl è accolta favorevolmente dagli spettatori in un modo che non è come durante il resto dell’anno. “Le persone sono bramose di pubblicità in questi giorni, buona pubblicità, pubblicità divertente, pubblicità diversa. Il resto dell’anno no “, ha detto Francois. L’approccio del team di marketing di quest’anno non significa che FCA non pubblicizzerà più in TV, ma evidenzierà le opportunità offerte dalla pubblicità sui social media. Francois ha osservato che “YouTube è una grande cassa di risonanza”. Vedremo dunque se questa inedita strategia risulterà essere azzeccata oppure no.