in

Fiat Chrysler valuta diverse opzioni per colmare una grave lacuna alla sua gamma di auto

Il CEO di Fiat Chrysler, Mike Manley, ha detto che è aperto a collaborazioni per sviluppare un nuovo pick di medie dimensioni

Fiat Chrysler
Fiat Chrysler

L’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Mike Manley, ha detto alla stampa che è aperto a collaborazioni per sviluppare un nuovo pick di medie dimensioni che l’autoproduttore potrebbe vendere in America Latina e in altri mercati al di fuori degli Stati Uniti per competere con modelli come Ford Ranger. “Un buco aperto nel nostro portafoglio è  rappresentato dalla mancanza di un pick up di medie dimensioni che sarebbe un veicolo a basso costo, a prezzo inferiore, destinato al lavoro e agli usi commerciali nei mercati al di fuori degli Stati Uniti”, ha detto Manley in un’intervista al salone dell’auto di Detroit.

“Stiamo valutando se lo possiamo fare individualmente o in collaborazione con qualcuno” I rivali Ford e Volkswagen hanno annunciato oggi che intendono sviluppare congiuntamente i rimpiazzi per i rispettivi veicoli commerciali di medie dimensioni nell’ambito di una nuova alleanza per i veicoli commerciali. VW e Ford competono con Fiat Chrysler per le vendite in una varietà di mercati, compresi gli Stati Uniti e il Brasile. Fiat Chrysler lo scorso anno ha delineato i piani per lanciare un pick up di questo tipo – più piccolo dell’attuale modello Ram 1500 – entro il 2022. Manley ha fatto una distinzione tra il Jeep Gladiator pick up di medie dimensioni che Fiat Chrysler ha presentato a Los Angeles lo scorso novembre e il pick up che il CEO ha in mente per i mercati in via di sviluppo. 

Jeep Gladiator è perfetto per il mercato statunitense”, ha detto Manley. “Ma a causa del suo contenuto non è perfetto per la Thailandia.” Ford costruisce una versione del suo camion Ranger in Thailandia, ma ha pesantemente modificato quel veicolo per adattarlo al mercato statunitense. Rivali come General Motors vendono anche versioni diverse dei pick up di medie dimensioni negli Stati Uniti rispetto a quelle che offrono nei mercati meno abbienti.

Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.