in , , ,

Ferrari, Fry e Tombazis altre vittime della rivoluzione per il 2015

Ferrari 2015 rivoluzione Fry Tombazis

Per il 2015 Ferrari punta in grande e la rivoluzione sta portando continuamente vittime in termini di allontanamenti dall’azienda del Cavallino Rampante. Nella giornata di ieri, a farne le spese sono stati Pat Fry e Nikolas Tombazis, ufficialmente sostituiti da Sergio Marchionne e Maurizio Arrivabene con nuovi innesti.

Rivoluzione Ferrari 2015, addio a Fry e Tombazis

La prima notizia di ieri ha così colpito la posizione lavorativa di Fry e Tombazis all’interno di Ferrari, coloro che fino a questo momento occupavano rispettivamente il ruolo di direttore tecnico e progettista per la casa di Maranello. La decisione di sostituire i due addetti è stata principalmente presa da Maurizio Arrivabene, assunto da Marchionne con l’obiettivo di giungere alla rivoluzione sperata nel 2015, dopo i risultati deludenti degli ultimi anni in Formula 1.

Nuovo assetto tecnico di Ferrari per il 2015

A seguito dell’abbandono di Fry e Tombazis dai piani di Ferrari per la Formula 1 2015, la casa automobilistica ha comunicato il nuovo assetto della Scuderia, composto da volti nuovi, come quello di James Allison a cui è stata affidata la Direzione Tecnica e la Direzione di Ingegneria di Pista. Sotto quest’ultimo, agiranno Simone Resta, Mattia Binotto e Lorenzo Sassi, rispettivamente in funzione di Chief Designer, Direttore Power Unit e Chief Designer Power Unit.

Rivoluzione che ha visto cambiamenti anche dal punto di vista dell’ufficio stampa e della direzione delle attività sportive per la Formula 1, con scelta di Massimo Rivola per quest’ultima funzione.


Lascia un commento

Written by Daniele Celli

Giornalista pubblicista, dall'agosto del 2010 scrive articoli ottimizzati SEO su svariati argomenti, per testate Web e free press cartacei. Studia Scienze Statistiche presso l’Università La Sapienza di Roma.