in ,

Caschi d’Oro: alla festa hanno partecipato anche Charles Leclerc e Antonio Giovinazzi

Alla festa dei Caschi d’Oro hanno partecipato i due ultimi arrivi in Ferrari e Alfa Romeo Sauber come ospiti speciali

Caschi d'Oro festa Charles Leclerc Antonio Giovinazzi

Fra gli ospiti speciali alla festa dei Caschi d’Oro ci sono stati anche Charles Leclerc, neo pilota della Scuderia Ferrari, e Antonio Giovinazzi, il nuovo acquisto del team Alfa Romeo Sauber. Anche se hanno attraversato percorsi differenti che gli hanno portati in Formula 1, i due piloti hanno in comune il talento e il fatto di rappresentare il futuro delle corse nella Formula 1.

Il cavallino rampante ha deciso di puntare forte sul pilota monegasco di appena 21 anni che va ad affiancare Sebastian Vettel con l’obiettivo di fare ancora meglio nella stagione 2019 della F1.

Caschi d'Oro festa Charles Leclerc Antonio Giovinazzi

Charles Leclerc: il giovane pilota della Ferrari è stato l’ospite speciale ai Caschi d’Oro

Charles Leclerc ha dichiarato: “Quello che verrà sarà il Capodanno più bello della mia vita, perché segna l’inizio di una stagione bellissima. Ho saputo poco dopo Singapore che avrei guidato per la Ferrari, è stato emozionante, ma non ha cambiato i miei piani perché dovevo chiudere al meglio per ringraziare il team Sauber Alfa Romeo. È con il loro lavoro che sono arrivato al sedile della Ferrari. Della stagione 2018 porto dentro tutto, i momenti belli e brutti, anzi soprattutto questi ultimi. Dai miei errori ho imparato e sono migliorato. Per il futuro, l’obiettivo è sempre quello di tutti i piloti: imparare e continuare a crescere. Io farò la mia parte e so di avere una grande opportunità perché avrò come compagno di squadra Vettel. È uno dei più forti e posso solo imparare da lui. Ora, però, è arrivato il tempo di stare un po’ in famiglia, ma continuerò ad allenarmi perché voglio farmi trovare pronto“.

Caschi d'Oro festa Charles Leclerc Antonio Giovinazzi

Per quanto riguarda Antonio Giovinazzi, mancava da parecchio tempo un pilota italiano in Formula 1, dai tempi di Jano Trulli. Il pilota pugliese è riuscito a guadagnarsi un posto in Alfa Romeo Sauber accanto a Kimi Raikkonen, un’occasione inseguita per tutta la sua carriera che fino ad ora lo ha portato ad essere il terzo pilota di Ferrari, Haas e Alfa Romeo Sauber.

In particolare, Giovinazzi ha dichiarato: “L’aspettavo da tanto, è stato il mio sogno da piccolo. Quando ho firmato con Ferrari ho raggiunto il primo traguardo, ma quello principale era arrivare in F1 e avere il mio sedile. Sono felicissimo di averlo raggiunto, per il prossimo anno anche grazie a un brand italiano come Alfa Romeo. Sono emozionato, ma caricatissimo. Sarò il compagno di squadra di Raikkonen, un campione del mondo, un pilota con tantissima esperienza quindi sicuramente mi può aiutare tanto nella mia crescita e dare tanto al team. Fare le FP1 con loro mi è servito per conoscere l’ambiente e costruire l’affiatamento con la squadra. Spero di fare un ottimo lavoro per il team e fare ottimi risultati. Sono super onorato, anche perché i tifosi italiani oltre alla presenza di Ferrari e Alfa Romeo, avranno un motivo in più per seguire i GP. Sono contento che l’anno prossimo ci sarà la bandiera italiana in griglia“.


Written by Alessio Salome

Dopo il diploma in Ragioniere-Programmatore, inizia a muovere i primi passi nel mondo del blogging da Lucera, un piccolo paese in provincia di Foggia. Attualmente collabora con diversi siti Web e gestisce un blog personale. Nel tempo libero, invece, studia e approfondisce argomenti di suo interesse come tecnologia e motori e ascolta della buona musica.