in

FCA: partono le trattative per il rinnovo di contratto

Il contratto collettivo scade il 31 dicembre 2018

fca

Con qualche giorno d’anticipo rispetto all’incontro ufficiale tra la dirigenza FCA e i sindacati in cui l’azienda illustrerà le caratteristiche del nuovo “Piano Italia”, il piano industriale destinato agli stabilimenti italiani del gruppo, prendono il via le trattative per il rinnovo del contratto collettivo di FCA, Cnh Industrial e Ferrari che coinvolgeranno circa 80 mila lavoratori impegnati nelle fabbriche italiane del gruppo.

L’attuale contratto scade il prossimo 31 dicembre 2018 ed il tempo per raggiungere un’intesa tra sindacati e FCA è molto stretto. Le trattative si svolgeranno su due differenti tavoli. Da una parte, infatti, ci saranno le sigle Fim, Ulim, Fismic, Aqcf e Ugl metalmeccanici che, quattro anni fa, firmarono il precedente contratto collettivo con l’azienda. Sul secondo tavolo, invece, ci sarà la Fiom che continua a seguire una strada differente rispetto alle altre sigle sindacali.

L’attuale contratto, come riportano i sindacati, ha permesso l’erogazione di premi legati all’andamento aziendale su livelli che non si vedevano da quasi 20 anni. Per i lavoratori FCA sono arrivati, in media 4,279 Euro mentre per i lavoratori Cnh Industrial si è arrivati a 3408 Euro.

Le sigle sindacali che hanno firmato l’ultimo contratto con FCA hanno già presentato una richiesta unitaria al gruppo che, la scorsa settimana, ha ottenuto il 98% dei consensi dalle rsa. I sindacati chiederanno un incremento economico complessivo del 10% della paga base che, a regime, sarà pari a 2279 Euro ovvero circa 175 Euro al mese in più per i quattro anni di durata contrattuale.

La questione del rinnovo di contratto collettivo è passata in secondo piano sui media in queste settimane a causa dell’atteso incontro del 29 novembre in cui, si spera, FCA rivelerà quali sono i programmi per gli stabilimenti italiani. Al netto del rinnovo contrattuale, che probabilmente sarà al centro di una lunga trattativa che si svilupperà per tutto il mese di dicembre, sarà importante capire quali saranno i progetti su cui i lavoratori del gruppo saranno chiamati in attività nel corso dei prossimi anni. Continuate a seguirci per tutti gli aggiornamenti.

Fonte


Lascia un commento

Written by Davide Raia

Appassionato di tecnologia e motori da sempre, editor e blogger, scrivo sul web da più di dieci anni. Ho collaborato con diverse testate online, occupandomi di temi differenti ma senza mai abbandonare il mondo dei motori ed, in particolare, il settore auto che ormai seguo quotidianamente con l’obiettivo di scoprire news e curiosità su tutti i nuovi modelli in arrivo. Nel tempo libero leggo, monto e smonto PC e cambio smartphone con troppa frequenza. Prossimo obiettivo: acquistare un’auto elettrica.