in

Stellantis spiega a cosa serviranno gli investimenti previsti per la fabbrica di Betim

Il presidente di Stellantis in America Latina Emanuele Cappellano ha spiegato a cosa serviranno gli investimenti previsti per Betim

Fiat Betim

Nel corso di un’intervista rilasciata ai media brasiliani il presidente di Stellantis per l’America Latina, Emanuelle Cappellano, spiega che gli investimenti annunciati nelle scorse settimane per lo stabilimento di Betim saranno indirizzati soprattutto all’evoluzione delle tecnologie ibride per i veicoli. Il numero uno del gruppo automobilistico in Sud America ha inoltre sottolineato la forza del mercato brasiliano: la casa automobilistica vende più auto in Brasile che in Europa, luogo di nascita dell’azienda.

Il presidente di Stellantis in America Latina Emanuele Cappellano ha spiegato a cosa serviranno gli investimenti previsti per Betim

“Stellantis è oggi la più grande casa automobilistica del Paese e la sua presenza sul mercato è la più grande di tutta l’America Latina. Chiaramente, quando parliamo di Minas Gerais, il marchio Fiat è il più amato, ma possediamo e vendiamo anche Peugeot, Jeep e Citroën, marchi con una lunghissima storia nel Paese e in America Latina”, ha commentato il numero uno dell’azienda in Sud America.

Pensando alla transizione tecnologica, il presidente di Stellantis ha illustrato nel dettaglio le tecnologie necessarie per lo sviluppo di veicoli ibridi, che combinano l’elettrificazione con motori flex-fuel alimentati a etanolo, che dovrebbero arrivare sul mercato nella seconda metà dell’anno. Ricordiamo che tra i primi modelli ibridi ad arrivare in Brasile per quanto riguarda il gruppo automobilistico vi saranno Fiat Pulse e Fiat Fastback.

Stabilmento Stellantis Betim Brasile

“Abbiamo annunciato qualche settimana fa investimenti per 14 miliardi di real nel Minas Gerais, che fanno parte di un investimento più ampio, che raggiungerà i 32 miliardi di real in America Latina. In questo momento di transizione tecnologica che stiamo vivendo, occorre introdurre piattaforme con nuove tecnologie ibride, e questo richiede investimenti e risorse”, sottolinea.

L’investimento nello stabilimento industriale di Betim fa parte di un progetto che prevede investimenti di 32 miliardi di real da parte di Stellantis in Sud America. Il produttore ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con una quota di mercato del 30% in Brasile e del 33% in Argentina. In media, l’azienda è responsabile del 23% della produzione di auto in tutto il Sud America.