in

Alfa Romeo Sauber: ecco come sono andate le cose ad Abu Dhabi nella prima giornata di prove

Prima giornata di prove libere ad Abu Dhabi, risultati non molto esaltanti per Alfa Romeo Sauber

Alfa Romeo Sauber

Nonostante alcune difficoltà oggi affrontate, Alfa Romeo Sauber F1 Team è fiducioso delle sue possibilità di andare avanti a centrocampo questo weekend, poiché i risultati delle sessioni libere del venerdì non riflettono il pieno potenziale. Marcus Ericsson è entrato in FP1 al fianco di Antonio Giovinazzi. Entrambi i piloti hanno incontrato alcune difficoltà. Giovinazzi ha completato la sua ultima sessione di prove libere della stagione, facendo un lavoro solido e dando il suo feedback in vista della FP2. Charles Leclerc è tornato nella sua monoposto per la seconda sessione di prove libere, che Marcus Ericsson e lui hanno affrontato con diverse configurazioni sulle loro vetture. Testando vari set-up, il team ha raccolto i dati necessari per raggiungere i progressi che si spera possano realizzarsi domani. 

Ecco le dichiarazioni dei piloti del team Alfa Romeo Sauber dopo le prime prove libere di venerdì ad Abu Dhabi

Antonio Giovinazzi (auto numero 36): C37 (Chassis 01 / Ferrari) 1a sessione: 16 ° / 1: 41,662 min (24 giri): “Sono lieto di aver concluso la mia ultima sessione di prove libere per la squadra in modo positivo, abbiamo completato il programma pianificato e ho dato il mio feedback al team per poter fare dei buoni passi avanti per le prossime sessioni, questo fine settimana. è stata una grande opportunità per conoscere meglio la squadra, e non vedo l’ora di continuare su questa strada “.

Marcus Ericsson (auto numero 9): C37 (Chassis 05 / Ferrari)1ª prova: 17/1 / 1: 41.928 min (22 giri) / 2ª prova: 17/1/1: 39.502 (36 giri): “Le sessioni di oggi sono state abbastanza difficili e non sono ancora completamente soddisfatto del feeling in macchina. Abbiamo un po’ di lavoro da fare per capire cosa ci manca per sbloccare tutto il nostro potenziale come abbiamo fatto nei weekend passati. Lavoreremo duro stasera e torneremo più forti domani. ”

Charles Leclerc (numero di automobile 16): C37 (Chassis 01 / Ferrari) 2ª sessione: 15 ° / 1: 38.831 minuti (33 giri): “Abbiamo un po’ di lavoro davanti a noi per capire perché siamo così competitivi in ​​determinate condizioni e un po’ meno in altre. Abbiamo un’idea di come possiamo massimizzare il nostro potenziale per il weekend, quindi lavoreremo su questo con l’obiettivo di essere in grado di fare delle qualifiche domani. “


Lascia un commento

Written by Ippolito Visconti

Ippolito per gli amici Lito, nasce a Monza la patria dei motori. Si laurea alla Bocconi in ingegneria meccanica. Appassionato di giornalismo in breve tempo scrive come Guest su noti portali Automotive Italiani ed esteri in lingua inglese. Lavora da aprile 2018 con Davinci Media dove segue accuratamente tutto il settore Automotive News. Appassionato di Motori ed in particolare di Formula 1.