in

Ferrari non è riuscita a “proteggere” Vettel secondo Pedro De la Rosa

Ferrari Vettel

La Ferrari non è riuscita a “proteggere” Sebastian Vettel mentre il tedesco ha lottato per il titolo del 2018 in Formula 1. Questa è la visione dell’ex collaudatore della squadra di Maranello, Pedro De la Rosa. Molti osservatori ritengono che, nonostante la Ferrari abbia spesso avuto l’auto più veloce in questa stagione, è stata la pressione e la gestione non sempre perfetta della scuderia a contribuire alla sconfitta di Vettel.”La Ferrari ha avuto una macchina a livello di Mercedes in ogni Gran Premio per la prima volta nell’era ibrida”, ha detto de la Rosa a El Confidencial, in Spagna.

Pedro De la Rosa ritiene che Ferrari non abbia adeguatamente protetto Sebastian Vettel dalle pressioni

Ma gli errori di Vettel, uniti al fatto che la Ferrari non lo ha protetto, hanno fatto si che la scuderia di Maranello perdesse il campionato del mondo”. Alla domanda su cosa intenda quando dice che la Ferrari non ha “protetto” Vettel, de la Rosa ha risposto: “Nella vita di un pilota, quando commetti un errore, ma in particolare quando sei alla Ferrari, il team deve proteggerti. Mantenere la tua testa serena e la mente fredda”. In caso contrario, è molto difficile per il pilota gestire la pressione generata dal proprio errore.”Ricordo quando si è schiantato in Germania, è stato un colpo molto forte per Vettel con un errore molto evidente, ma non ho visto una difesa molto forte da parte del suo team, non l’ho vista”, ha detto de la Rosa.

“Poi è arrivata Monza, quando Hamilton lo ha superato drammaticamente e ha vinto la gara. Penso che, vista la pressione di Vettel, mi sarei aspettato un maggiore sostegno pubblico da parte della squadra. “Forse il sostegno è stato dato internamente, ma avrebbe dovuto essere pubblico per alleviare la pressione, in particolare della stampa italiana. In momenti come quelli, è più difficile vincere con la Ferrari”, ha spiegato lo spagnolo. “Quando inizi a sbagliare, è molto difficile avere concentrazione e testa alla guida di una monoposto del cavallino rampante.”

 

Lascia un commento