in

Fiat Chrysler: 2 miliardi agli azionisti e 4 miliardi per gli investimenti

Fiat Chrysler Automobiles

La cessione di Magneti Marelli a Calsonic Kansei ha fruttato a Fiat Chrysler la bellezza di 6,2 miliardi di euro. In tanti si sono domandati con questa somma di denaro cosa avrebbe fatto il gruppo italo americano. Oggi abbiamo saputo che di questa cifra 2 miliardi saranno restituiti agli investitori sotto forma di dividendo straordinario. Il resto della somma pari a poco più di 4 miliardi di euro dovrebbe dunque essere messo a disposizione dei singoli brand per l’attuazione del piano industriale annunciato lo scorso 1 giugno a Balocco dal compianto ex numero uno Sergio Marchionne. 

Fiat Chrysler con il dividendo straordinario da 2 miliardi di euro rimangono 4 miliardi per gli investimenti

I 4 miliardi di euro serviranno alla produzione dei 4 nuovi modelli di Alfa Romeo che saranno prodotti in Italia. Si tratterà di due Suv e due auto sportive. Sempre in Italia assisteremo alla produzione di un nuovo suv compatto di Maserati e della sportiva Alfieri che arriverà in versione Spider e in versione coupè. Jeep dovrebbe lanciare nei prossimi anni un nuovo suv compatto e anche la futura top di gamma Grand Wagoneer, senza dimenticare che tra pochi mesi sarà svelato il pick up Scrambler.

Per quanto riguarda Fiat oltre all’espansione in America Latina con il lancio di alcuni nuovi Suv, in Europa assisteremo all’arrivo della nuova generazione di Fiat Panda e 500. Quest’ultima arriverà sul mercato anche nella versione elettrica al 100%. Infine questo denaro sarà investito nelle nuove tecnologie. Ricordiamo infatti che i dirigenti di Fiat Chrysler hanno intenzione di elettrificare l’intera gamma a cominciare da Jeep Renegade che sarà la prima a portare sul mercato la propria versione ibrida.